Caffè turco…bisogna saper aspettare.

Il caffè turco si prepara nel cezve, un tipico bricco di rame e ottone con un lungo manico.
Per ottenere un perfetto caffè alla turca è necessario procurarsi del caffè macinato molto fine, e la tradizione prevede di utilizzare un macinino di ottone, così da ottenere una polvere impalpabile come lo zucchero a velo.

caffèViene servito con la scelta di zucchero già effettuata: senza zucchero, con poco zucchero o con molto zucchero, e si prepara così:

  • versate 50 ml di acqua per ogni tazza nel cezve
  • aggiungete zucchero a piacere e mescolate per farlo sciogliere
  • portate a ebollizione, poi togliete il cezve dal fuoco e aggiungere un cucchiaino di caffè a persona più uno per la caffettiera
  • il caffè va poi fatto bollire per due volte consecutive, avendo cura, tra un’ebollizione e l’altra, di togliere il cezve dal fuoco, eliminando la schiuma che si forma e mescolando bene

Il caffè così preparato assume una consistenza “sciropposa” e necessita di qualche minuto di decantazione per far depositare il sedimento sul fondo delle tazzine, quindi c’è bisogno di aspettare prima di poterlo gustare.IMG_2607

E dopo averlo bevuto coprite la tazzina con il suo piattino e capovolgetela, fatela raffreddare, quindi rigiratela, sollevate la tazzina e fatevi leggere i fondi del caffè sia nella tazzina che nel piattino…il futuro è scritto lì!

Annunci

2 pensieri su “Caffè turco…bisogna saper aspettare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...