In aereo un servizio di pasti speciali…grandi passi avanti!

Con il mio circolo fotografico OCA – Occasione di Catturare Attimi abbiamo organizzato un viaggio fotografico ad Istanbul, dove oltre a scattare fotografie ci dedicheremo all’assaggio dei piatti tradizionali, guidati da mio marito Guido (per metà di origini turche-armene), e vi racconterò strada facendo cosa possiamo mangiare di buono noi allergici/intolleranti al latte e derivati in questa città meravigliosa!

Solitamente per i pasti in aereo mi porto cibi che ho preparato a casa, perché a bordo non posso mai mangiare nulla oltre alla mela cotta confezionata, ma questa volta, volando con la Turkish Airlines, ho scoperto un “servizio di pasti speciali – special meal service”, dove potrete trovare menù che rispondono alle più svariate esigenze dei passeggeri a bordo.ozel_yemek_business_2015_b_01

Per me: Non-Lactose Meal (NLML), prenotabile 24 ore prima della partenza…effettuerò la mia prenotazione e vedremo insieme cosa ci sarà di buono!
Screen Shot 2015-10-07 at 23.14.08

http://www.turkishairlines.com/en-int/travel-information/on-board-inflight-communication-entertainment-audio-video/special-meal-service

Voglia di cioccolato extra fondente?!

Schermata 2015-09-24 alle 11.03.31Il tempo comincia a cambiare e cambiano anche le nostre “voglie” in cucina, non solo per questioni ormonali femminili, ma anche per una piacevole coccola culinaria, la voglia di cioccolato può prenderci alla sprovvista!

Io ho scoperto che il cioccolato extra fondente al 75% Venchi contiene solo cacao in polvere, massa di cacao, burro di cacao, zucchero, lecitina di soia, vaniglia e aromi naturali, quindi è adatto a noi allergici/intolleranti la latte e ai suoi derivati!

Ve lo segnalo perché è considerato uno dei migliori cioccolati senza lattosio ed è particolarmente consigliato a chi piace il cioccolato non molto amaro dove predomina un gradevole retrogusto di vaniglia.

Insomma da provare e tenere in casa per i lunghi pomeriggi domenicali di pioggia!

facebook.com/CioccolatoVenchi

Guinness: la birra irlandese più venduta al mondo.

Sono ormai noti i benefici di un consumo moderato di birra in un regime dietetico sano ed equilibrato. Questa bevanda, è un alimento benefico per la salute soprattutto delle donne, e il suo consumo moderato riduce del 30 % il rischio di infarto.IMG_2369

In particolare la birra Guinness la birra irlandese per eccellenza, ne vengono serviti più di 10 milioni di bicchieri al giorno in tutto il mondo!

Questa birra scura, quasi nera, nota come “Rubino scuro”, con la sua schiuma chiara e densa, dal gusto amarognolo e facilmente riconoscibile; viene prodotta con acqua, orzo maltato e orzo non maltato torrefatto, luppolo e lievito, pastorizzata e filtrata con un procedimento di fermentazione che dura circa 10 giorni.

E’ una birra spillata tramite carbo-azoto anziché anidride carbonica, in questo modo l’azoto non si disperde nel liquido, rendendo la Guinness una birra “ferma”, con meno bollicine e creando la caratteristica schiuma compatta, ed è servita nel tipico bicchiere dal design a campana rovesciata, da una o mezza pinta.

Provatela, vi piacerà!

Io e mio marito Guido ne abbiamo bevuta una proprio ieri sera a Milano, in un famoso pub irlandese “Matricola”, passando una piacevolissima serata!

Voi cosa ne pensate?

Gli estremismi non mi sono mai piaciuti, ma su Facebook ho visto un video che tratta la prospettiva di scegliere una dieta vegana con un approccio molto diverso ed interessante, più ampio ed equilibrato, quindi ho deciso di condividerlo con voi.

Cosa ne pensate?

10685393_1590304254535831_44831850961199994_n

http://www.veganyoucan.com/

Vegan You Can:

NEL TEMPO DELL’ INGANNO UNIVERSALE
DIRE LA VERITA’ E’ UN ATTO RIVOLUZIONARIO!
George Orwell

Involtini di melanzane arrosto.

Per un pranzo veloce, ma sano, ho preparato dei freschi involtini di melanzane arrosto, semplicissimi:

Schermata 2015-09-27 alle 11.24.33

  • pomodori
  • melanzana
  • formaggio spalmabile vegetale
  • salsa di soia
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Tagliate i pomodori a metà e cuoceteli in forno per 20 minuti con un filo di olio extravergine d’oliva, sale e pepe.

Nel frattempo tagliate a fette una melanzana, grigliatela su una bistecchiera su entrambe i lati per qualche minuto, quindi farcitela con uno spicchio di pomodoro arrosto, e una spennellata di formaggio spalmabile vegetale, richiudete la melanzana su se stessa realizzando un involtino e servite con un filo d’olio e di salsa di soia.

Torta di compleanno tiramisù!

Che compleanno sarebbe senza una torta con una candelina sopra da spegnere?IMG_2346
Questa torta l’ho preparata per il compleanno di mio papà: la torta tiramisù!

Prendete una tortiera e rivestitela con carta da forno; per agevolarvi nella procedura di rivestimento della tortiera bagnate leggermente la carta da forno, strizzatela bene dall’acqua in eccesso e stendetela con le dita.

Preparate del caffè e la crema e fateli raffreddare.

Per la crema:

  • 500 ml di panna di soia
  • 6 cucchiaini di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di amido di mais
  • 3 cucchiaini di farina di riso

Scaldate la panna di soia in un pentolino, aggiungete lo zucchero e fatelo sciogliere completamente, quindi aggiungete la farina e l’amido di mais setacciati, poco alla volta (in modo che non si formino grumi), una volta che si sarà addensata lasciatela riposare e raffreddare in frigorifero.

Assemblate la torta tiramisù disponendo a strati i savoiardi bagnati nel caffè, uno strato di crema e una abbondante spolverata di cacao amaro.
Decorate a piacere e gustatevela con chi amate di più!

IMG_2345

Mele, mele, mele!

Si dice: “Una mela al giorno toglie il medico di torno”…ed è vero! mela

Sapete perché?
Contiene: acqua, proteine, pochissimi grassi, zuccheri tra cui fruttosio, glucosio, e saccarosio, fibre, sali minerali tra cui potassio, zolfo, fosforo, calcio, magnesio e altri, vitamine (C, PP, B1; B2, A).

  • depura le vie respiratorie, fino ad aiutare chi soffre di asma;
  • dà un senso di sazietà, regola la flora batterica intestinale aiutando chi deve o vuole perdere peso;
  • mantiene sotto controllo il colesterolo riducendo il rischio di ictus e cardiopatie, e ridurre i livelli di glicemia;
  • risolve i problemi di diarrea proteggendo le pareti dell’intestino;
  • risolve i problemi di stipsi;
  • ridurre il rischio di tumori del cavo orale, dell’esofago, delle ovaie, della mammella e della prostata;
  • rassoda la pelle;

e se non vi bastasse: le mele sono buonissime, e avete l’imbarazzo della scelta in termini di gusto e consistenza!

Educare le future generazioni è un dovere.

Schermata 2015-09-24 alle 11.07.13Merenda senza glutine per educare alla diversità alimentare: uno dei molti ed interessanti progetti che stanno nascendo per educare le future generazioni!

A tal proposito, vi segnalo un progetto interessante presso le scuole dell’infanzia. Si chiama In fuga dal glutine ed è promosso dall’Associazione Italiana Celiachia (AIC). Chi mi conosce (e chi ha letto il mio libro) sa bene quanto io sia sensibile alle intolleranze e alle allergie alimentari, e quante difficoltà abbia incontrato da piccola.

Tornando al progetto: lo scopo di In fuga dal glutine è di diffondere l’educazione alla diversità alimentare con l’obiettivo di ridurre il disagio e le difficoltà dei bambini celiaci nella comunità scolastica.

Schermata 2015-09-24 alle 11.07.48Che dire? Un progetto che condivido, segnalo e promuovo al 100%. Se vi ho incuriosito e volete saperne di più, questa è la pagina Facebook dell’AIC e questo il loro sito.

 

Gambero Rosso – Roma

Sono stata ospite presso il Gambero Rosso, a Roma, nella bellissima sede di Via Ottavio Gasparri, 13

Qui si terranno anche i miei corsi… non mancate!

99 Dolci senza latte: giveaway

Carissimi amici,
è con grande piacere che vi comunico l’uscita del mio nuovo libro 99 Dolci senza latte. Semplici e gustose ricette per tutti.

Un manuale di ricette che stavo scrivendo da tanto tempo e che oggi viene finalmente pubblicato! Dopo il mio primo libro, e dopo un anno di corsi di pasticceria in giro per le cucine d’Italia, ho sperimentato e pasticciato tra i fornelli per condividere ancora una volta la mia esperienza per tutte le persone il cui nemico n. 1 è proprio il latte. Tiramisù, pandoro, panettoni, torte, frittelle… 99 ricette per allergici e intolleranti al latte, chiaramente, ma anche per vegani. Come non ringraziare Guido Ruzzenenti, autore delle splendide foto che corredano il libro? Fotografo sì, ma soprattutto compagno d’avventura e di vita.

E poi ci siete voi, che mi seguite, mi leggete e mi sostenete. Come posso ringraziarvi?
Un’idea ce l’avrei. E si chiama giveaway.
• In cosa consiste? Ci sono 3 copie del libro pronte ad approdare sui vostri piani da cucina!
• Come fare? Lasciate un commento al post da oggi fino al 7 ottobre, indicando a chi vorreste cucinare o con chi vorreste condividere una delle 99 ricette del libro.
Per sbirciare l’indice delle ricette cliccate qui (pdf).

L’8 ottobre comunicherò i 3 vincitori che avranno il libro in regalo! 🙂
Semplice no?

~ Marica