Zuppa di carote: colore, profumo e sapore!

In realtà esistono moltissime varietà di caroteche si differenziano in primis per il colore: rossa, gialla, bianca, nera e arancione, ma ovviamente la più conosciuta e diffusa è quella arancione!spesa-colore.jpg

Le carote sono alimenti poco calorici e quasi senza grassi, ricche di fibre, alfacarotene e betacarotene, ma anche sali minerali quali potassio, ferro, calcio, fosforo, sodio, rame e magnesio, vitamina C, D, E,  B2 e B6, inoltre hanno un ruolo fondamentale nell’equilibrio e nella protezione dello stomaco: rinforzano e impermeabilizzano le pareti dello stomaco difendendolo dai microorganismi nocivi e favorendo la digestione.

Riequilibrano l’intestino, tonificano il fegato e i reni stimolando la diuresi, e rigenerano le cellule e la riparazione dei tessuti, sono dei grossi contenitori di antiossidanti e di antiinfiammatori e per questo motivo riescono a proteggere il cuore e il sistema cardiocircolatori a prevenire l’arteriosclerosi e l’invecchiamento, hanno inoltre proprietà utili per prevenire le infezioni dell’apparato respiratorio e per proteggerci dall’inquinamento!

Se siete persone che passano molto tempo davanti alla televisione, al computer o in mezzo allo smog e all’inquinamento, specialmente se siete fumatori, consumate carote perché il vostro corpo potrebbe necessitare di vitamina A (bruciata dalle cattive abitudini!) e carotenoidi.

Quindi questa sera per cena vi consiglio una bella zuppa di carote!

Facile da preparare, colorata e profumatissima grazie agli agrumi e allo zenzero!

 

  • 600 g di carote
  • 1 porro
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla
  • 2 arance
  • 1 lime
  • zenzero in polvere
  • olio extravergine d’oliva
  • miso

Preparate il brodo con il gambo di sedano, 1 carota, la cipolla e 1 cucchiaino di miso.

Nel frattempo tagliate le carote e il porro a rondelle, e tagliate la scorza di arancia e di lime a striscioline sottili.

vellutata-di-carote-586x596.jpgMettete un filo di olio in una pentola, fateci rosolare le carote e il porro per qualche minuto quindi aggiungete anche le striscioline di arancia e lime (tenendone da parte qualcuna per decorare il piatto), e un cucchiaino di zenzero, infine aggiungete un po’ di brodo vegetale, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 20 minuti.

Frullate il tutto allungandolo un pochino se non dovesse avere la consistenza di una crema, quindi rimettete sul fuoco e aggiungete il succo delle due arance.

Servite con un filo di olio a crudo e le striscioline di agrumi messe da parte.

Se doveste trovare le carote di altro colore sbizzarritevi a variare! 😉

Visto che anche l’occhio vuole la sua parte io spero di trovare presto quella viola…la zuppa viola mi ispira e a voi?

Annunci

E voi con chi cucinate?

Finalmente la televisione americana manda in onda uno spot con un messaggio di buona alimentazione!

Dopo tonnellate di maccheroni al formaggio, pizze e fast food uno spot carino ed intelligente per promuovere la cucina sana e fresca, riso con verdure…niente pizza congelata, ma cucinare tutti insieme e godersi un’ottima cena preparata con le proprie mani!

Una cena così non ha eguali, aiuta i piccoli a crescere con sani principi alimentari ed è un ottimo modo per trascorrere insieme del tempo, divertendosi e gustandosi alla fine un piatto che avrà sempre un ingrediente segreto…! 😉

 

Cucinate mai con i vostri figli, mariti, fidanzati o amici?

Io sì! 🙂

Radio Healthy Choice: 94,9FM

Abitando ai Caraibi da qualche mese sto seguendo una radio molto interessante che si occupa di salute e alimentazione: Radio Healthy Choice FM che potete seguire online.

La trovo una cosa stupenda, mentre sei in macchina puoi seguire tra una canzone e l’altra i consigli per vivere sani, mangiare bene e restare in forma!

Inoltre gli specialisti spiegano le differenze tra varie allergie e intolleranze, ma non solo, anche come può avvenire la contaminazione dei piatti, cosa molto utile non solo a chi ha il problema, ma anche per coloro che gravitano attorno ad una persona con questo problema, come amici e parenti o ristoratori.

Questo tipo di informazione dovrebbe essere diffusa anche in Italia!!!

Più informazione = più sicurezza per un allergico/intollerante!!!

Il mio lavoro di scrittrice e docente di cucina ha proprio questo scopo, e spero di poter sentire presto anche nelle nostre frequenze radiofoniche consigli e informazioni che aiutino a diffondere il più possibile!

Servizi-di-informazione.jpg

Ebook o cartaceo? Cosa preferite?

I miei libri per tutti!…per conoscere, per cucinare insieme, in maniera sana e consapevole, senza contaminazioni e senza privazioni, con molte ricette Vegan friendly! Potete trovare i miei libri in tutte le librerie!

Ma i miei libri non sono solo in versione cartacea, tradizionale, sono anche in versione Ebook.

Ad esempio su Amazon “Il grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte”

e “99 dolci senza latte” potete trovarli in entrambe i formati. 🙂

…voi quale formato preferite?

Per Carnevale…un menù di frittelle!

Frittelle-di-riso.jpgIl 7 febbraio sarà Carnevale e per questo ho pensato che potesse essere divertente preparare un menù di sole frittelle, tipiche di questa festa!

Dalle frittelle salate a quelle dolci, vegan friendly!

 

Antipasto: FRITTELLE DI CECI E BROCCOLI

  • 400 g di farina di ceci
  • 1 broccolo
  • 1 cucchiaino di lievito alimentare
  • 150 ml di olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
  • curry
  • olio per friggerepolpette-di-fava-keftedes-favas-L-qfG979.jpeg

Lessate il broccolo in pentola a pressione o al vapore, quindi tritatelo.

In una pentola setacciate la farina di ceci, aggiungete 350 ml di acqua, mescolando con una frusta per evitare che si formino i grumi, quindi aggiungete anche due prese di sale, pepe e una abbondante spolverata di curry, e cuocete per 10 minuti, quindi aggiungete anche il broccolo tritato e il lievito alimentare e cuocete fino a quando il composto si staccherà dalle pareti.

Versate il composto su una spianatoia umida, spianatelo ad uno spessore di circa 1 dito e lasciatelo raffreddare completamente, quindi ricavate le vostre frittelle con uno stampino e friggetele in abbondante olio caldo fino a quando saranno dorate su entrambe i lati.

ALL_KIND_OF_RICE.jpgPrimo: FRITTELLE DI RISO AGLI AGRUMI

  • 250 g di riso
  • 150 g di farina di riso
  • 1 arancia
  • 1 limone
  • sale
  • olio per friggere

Cuocete il riso in abbondante acqua con un pizzico di sale, la scorza di arancio e quella di limone; una volta cotto eliminate le scorze e fatelo raffreddare completamente, quindi aggiungete la farina di riso e impastate, aggiungendo un pochino di succo di arancia e limone se il composto fosse troppo asciutto.

Con le mani o un cucchiaio formate delle palline e cuocetele in abbondante olio fino a quando saranno belle dorate.

Dolce: FRITTELLE DOLCI DI MIGLIOricetta_frittelle_crema.jpg

  • 250 g di farina di miglio
  • 100 g di Tofu
  • 100 g di uva sultanina
  • 50 g di anacardi
  • 50 g di pistacchi
  • 60 g di zucchero di canna
  • 150 g di latte di miglio
  • 2 arance
  • 1 limone
  • 1 mela
  • cannella in polvere
  • bicarbonato
  • sale
  • olio per friggere
  • zucchero a velo

Fate ammorbidire l’uva sultanina in acqua calda, nel frattempo tritate grossolanamente gli anacardi e i pistacchi, e grattugiate la mela sbucciata.

Frullate il tofu con lo zucchero, una abbondante spolverata di cannella, 1 pizzico di sale e il succo di 1 arancia fino ad ottenere una crema liscia, quindi aggiungete la frutta secca tritata.

Unitela alla farina la punta di un cucchiaino di bicarbonato, unite la crema di tofu poca alla volta, quindi aggiungete anche il latte di miglio, la scorza di 1 arancio e del limone, il succo del limone, l’uvetta strizzata, asciugata e la mela grattugiata fino ad ottenere una pastella morbida.

Cuocete le frittelle in abbondante olio aiutandovi con un cucchiaio, fino a quando saranno belle dorate, quindi spolverate con abbondante zucchero a velo.

Voi che programmi avete per Carnevale? Una gita da qualche parte?

Magari al famoso Carnevale di Venezia 1329590980046carnevale_di_venezia2.jpg

o a quello di Ivrea?!? tappeto-di-arance-dopo-la-festa.jpeg

 

Antipastino sfizioso e leggero.

Per preparare un antipasto sfizioso, leggero e soprattutto veloce eccovi un millefoglie che non solo voi piacerà per i suoi sapori delicati, ma sarà anche bello da vedere!

  • 250 g di zucca
  • 400 g di porri
  • 250 g di patate
  • pomodorini
  • rosmarino
  • olio di oliva extra vergine
  • sale
  • cajun

Tagliate le patate, la zucca e la parte bianca dei porri a fettine sottilissime; tagliate i pomodorini a metà.

Condite separatamente ciascuna verdura con una presa di sale, una spolverata di cajun e un cucchiaio abbondante di olio.

Rivestite una teglia dai bordi alti con carta da forno e distribuite uno strato uniforme di fette di patate, poi uno di porri, infine uno di zucca, quindi ultimate con uno strato di pomodorini; coprite la teglia con un foglio di alluminio da cucina e infornatela per 20 minuti a 180 °C, quindi togliete l’alluminio e proseguite la cottura per altri 10 minuti.

Servite il millefoglie caldo, in piccole porzioni, con una spolverata di rosmarino profumato.

Screen Shot 2016-01-11 at 18.30.42.pngBuono, non credete?!?

LONG SQUASH…mai sentito nominare?

melanzolo 2.jpgIl LONG SQUASH, ovvero ZUCCA LUNGA, è una verdura che ho scoperto vivendo ai Caraibi per un po’ di mesi; è stata una bella scoperta, perché il suo sapore è delicato e piacevole!

E’ un incrocio tra la melanzana e il cetriolo, e per questo motivo io simpaticamente l’ho ribattezzata “melanzolo“…hahahaha!!!

Io non l’ho mai trovato in Italia, ma se doveste trovarlo provatelo sia cotto che crudo; cotto assomiglia molto alla melanzana, crudo assomiglia più al cetriolo, ma molto molto più leggero e digeribile!

Mezza tazza di Long Squash contiene:melanzolo 3.jpg

  • Calories    15
  • Calories from Fat    0
  • Total Fat    0 g
  • Cholesterol    0 mg
  • Sodium    0 mg
  • Total Carbs    3 g
  • Dietary Fiber    1 g
  • Sugars    1 g
  • Protein    1 g
  • Vitamin A       0%
  • Vitamin C   8%
  • Calcium    2%
  • Iron    2%

Una verdurina leggera, perfetta nelle insalate fresche!

…mai trovata in qualche supermercato ben fornito?