Taralli fatti in casa…non dovrete nemmeno conservarli!

Perché non dovrete conservare i taralli fatti casa? Perché dureranno pochissimo!!!

Sono buonissimi!!! ;-)Screen Shot 2016-03-08 at 15.08.44.png

taralli o tarallini sono un prodotto tipico della Puglia, della Campania, della Basilicata, della Calabria e della Sicilia, ed stato ufficialmente inserito nella lista dei

P.A.T.=Prodotti Agroalimentari Tradizionali Italiani.

  • In Puglia:
    • taralli all’olio
    • taralli neri con vincotto
    • taralli con zucchero
    • taralli al cioccolato
    • taralli con albume d’uovo
    • taralli alla pizzaiola
    • taralli ai semi di finocchio
    • taralli al capocollo
  • In Campania:
    • taralli intrecciati
    • tarallini al vino
    • tarallo con le mandorle
    • tarallo con l’uovo
    • tarallo di Agerola
    • tarallo sugna e pepe
    • tarallucci al naspro
    • tarallo di DZ
  • In Calabria:
    • taralli bianchi
    • taralli morbidi
    • tarallini ai semi di anice
    • tarallini ai semi di finocchio
    • tarallini al peperoncino
  • In Basilicata
    • tarallini ai semi di finocchio
    • tarallini ai pepereoni cruschi
    • taralli allo zucchero
    • taralli all’aviglianese con zucchero (molto più grandi dei soliti)
  • In Sicilia
    • taralli all’olio

Farli in casa è davvero semplice!

Ci servono:

  • 250 g di farina tipo “0”
  • 110 g di vino bianco
  • 60 g di olio extravergine d’oliva
  • 7 g di sale
  • 4 g di peperoncino macinato

Unite in una ciotola la farina setacciata, il sale, l’olio e il vino, e impastate.

Aggiungete all’impasto il peperoncino  e lavoratelo fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, quindi avvolgetelo nella pellicola trasparente e fatelo riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.

Ricavate dei bocconcini di impasto da circa 10 g ciascuno, lavorate ogni bocconcino con le mani fino a formare dei bastoncini dello spessore di 1 cm, e unite le estremità dandogli la classica forma del tarallo (a goccia).Screen Shot 2016-03-08 at 15.09.38.png

Portate ad ebollizione una pentola di acqua e cuoceteci i taralli pochi per volta; appena verranno a galla scolateli con una schiumarola e adagiateli su un canovaccio, quindi trasferiteli su una placca rivestita con carta da forno e infornate a 200° per 35/40 minuti (fino a quando saranno dorati).taralli-al-pepe-300-gr-big-297-059.jpg

Potete farli semplicemente all’olio, o al finocchio, al rosmarino…come più ti piacciono! 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...