Cappelletti in brodo vegetali: tradizione e salute insieme!

Questa è una versione più leggera e vegetale di tipico piatto della tradizione emiliana, che viene spesso completato dall’aggiunta di un po’ di vino rosso, corposo, nel brodo…buonissimi!

CAPPELLETTI IN BRODO VEGETALI:

Per la pasta:

  • 250 g di farina
  • 120 ml d’acqua
  • curcuma
  • sale

Per il ripieno:

  • 300 g di seitan
  • 100 g di tofu
  • noce moscata
  • pepe

Per il brodo vegetale:

  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 cipollotto fresco
  • vino rosso

Preparate il brodo vegetale cuocendo in abbondante acqua il sedano, la carota e la cipolla e il cipollotto tagliato in piccole rondelle.

Mettere la farina a fontana su una spianatoia, aggiungete una presa di sale e una spolverata abbondante di curcuma, aggiungete poco per volta l’acqua e impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico, quindi lasciatelo riposare per 30 minuti.

Frullate gli ingredienti del ripieno con una abbondante spolverata di noce moscata.

Tirate la sfoglia e ritagliate dei quadratini di circa due centimetri, metteteci un pochino di impasto nel centro e piegate la pasta a triangolo quindi avvicinate le punte e stringete appiattendole, ottenendo il cappelletto.

cappelletti

cappelletti

Portate ad ebollizione il brodo e cuocete i cappelletti, che saranno cotti quando verranno a galla.

Aggiungete del vino rosso per renderlo ancora più speciale (…segreto di mio suocero!)!

Annunci

Cenone di Capodanno: siamo preparatissimi! ;-)

PRONTI PER IL CENONE DI CAPODANNO?

Buon anno

Buon anno

Ecco un menù completo: come antipasto delle sfiziose treccine di verdure, come primo una delicata vellutata di zucca e lenticchie, a seguire fagottini di ceci al curry e per concludere una dolce viennetta al cioccolato e nocciole!

BUON ANNO!

ANTIPASTO: TRECCINE DI VERDURE

  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • 250 g di carote
  • 200 g di cavolfiore
  • 125 g di tofu
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaino di menta essiccata
  • ½ cucchiaino di zenzero in polvere
  • olio extravergine d’oliva
  • miso

Tagliate le verdure a dadini piccoli e fateli saltare in padella con un filo di olio extravergine d’oliva e un cucchiaino di miso, e cuocete per 15-20 minuti (fino a quando le verdure saranno morbide), quindi aggiungete la menta e lo zenzero.

Preparate una crema di tofu il tofu tagliandolo a cubetti e versandolo in un mixer da cucina insieme a mezzo bicchiere di acqua, fino ad ottenere una crema dalla consistenza liscia e senza grumi, quindi unitela alle verdure.

Stendete la sfoglia e tagliatela a piccoli rettangoli, realizzate dei tagli ai lati e versate l’impasto in ogni rettangolo, quindi incrociate le strisce realizzando delle treccine e spennellate con latte di soia.

Mettete le treccine su una placca rivestita con carta da forno e cuocete a 180° fino a quando saranno belle dorate.

PRIMO: VELLUTATA DI ZUCCA E LENTICCHIE

  • 400 g di polpa di zucca
  • 200 g di lenticchie cotte
  • 1 porro
  • 4 rametti di timo
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 costola di sedano
  • 1 carota
  • olio extravergine d’oliva
  • salsa di soia
  • pancarrè
  • aglio

In una casseruola rosolate il sedano, la carota e mezzo porro tagliati a fettine sottili con un filo di olio, quindi unite le lenticchie, 2 rametti di timo e una spruzzata di salsa di soia, e cuocete fino a quando le verdure saranno morbide (eventualmente aggiungete un pochino di acqua calda).

In una padella rosolate la zucca tagliata a dadini con un filo di olio, 2 rametti di timo e il porro rimasto tritato finemente, bagnate con un po’ di acqua e cuocete per circa 20 minuti, quindi eliminate il timo e frullate il tutto.

Con l’aiuto di uno stampino tagliate qualche fetta di pancarrè a stellina, spennellatele con dell’olio e strofinatele con gli spicchi di aglio, quindi tostatele nel forno.

Mettete la vellutata di zucca nei piatti e disponete al centro le lenticchie, quindi servite accompagnandola con le stelline di pane all’aglio.

SECONDO: FAGOTTINI DI CECI AL CURRY

  • 1 confezione di pasta fillo
  • 300 g di ceci lessati
  • 200 g di patate
  • 1 carota
  • 1 cipollotto
  • coriandolo fresco
  • olio extravergine d’oliva
  • curry in polvere
  • sale
  • burro vegetale

Tagliate le patate e le carote a dadini, e tritate il cipollotto finemente; mettete le verdure in padella insieme ai ceci, un filo di olio, un pizzico di sale, una abbondante spolverata di curry (eventualmente aggiungete un po’ di acqua calda), cuocete fino a quando le verdure saranno cotte quindi togliete dal fuoco e aggiungete il coriandolo fresco, quindi lasciate raffreddare.

Sciogliete il burro vegetale in un pentolino a fuoco basso, srotolate i fogli di pasta fillo, spennellate ogni foglio con il burro vegetale fuso e sovrapponete gli altri strati.

Tagliate ogni foglio in 6 quadrati, disponete al centro di ognuno un cucchiaio di verdure al curry, spennellate i bordi con del burro vegetale e richiudeteli a fagottino.

fagottini

fagottini

Spennellate i fagottini con il burro vegetale rimasto e cuoceteli in forno a 200° per circa 15 minuti all’interno di uno stampo da cupcakes.

DOLCE: VIENNETTA AL CIOCCOLATO E NOCCIOLE

  • 500 ml di panna di soia da montare
  • 1 barretta di cioccolato fondente
  • 2 vasetti di yogurt di soia
  • granella di nocciole

Montate la panna di soia; grattugiate la tavoletta di cioccolato grossolanamente e unitela alla panna montata, quindi unite anche lo yogurt di soia e una abbondante spolverata di granella di nocciole amalgamando delicatamente dal basso verso l’alto, quindi versate il composto in uno stampo di silicone da plum cake e mettetelo in congelatore per almeno 5 ore.

Servite tagliato a fette con una generosa spolverata d granella di nocciole.

Cioccolato per queste feste!

Mia nonna preparava sempre il salame di cioccolato…e ora mio marito me lo ha espressamente chiesto!

…penso proprio di doverlo preparare?! Lo facciamo insieme?

tronco cioccolato

salame al cioccolato

SALAME AL CIOCCOLATO:

  • 150 g di biscotti secchi
  • 50 g di cacao amaro in polvere
  • 4-5 cucchiai di latte di riso
  • 3 cucchiai di miele
  • pinoli
  • noci
  • mandorle
  • anacardi
  • zucchero a velo

Spezzettate i biscotti grossolanamente e tritate le noci, le mandorle e gli anacardi grossolanamente.

In un pentolino scaldate il miele e il latte di riso, quindi aggiungete il cacao, una manciata di pinoli e la frutta secca tritata precedentemente e impastate realizzando con le mani umide il salame di cioccolato; , avvolgetelo nella carta stagnola e fatelo rassodare in freezer per un paio d’ore.

Cospargetelo di zucchero a velo, tagliatelo a fette e servite.

Un blog per stare insieme in salute!

Un sito nel quale trovare informazioni, ricette, curiosità, eventi, libri, film, e tanto altro che può aiutare chi soffre di una allergia o intolleranza al lattosio e alle proteine del latte, ai celiaci, ai vegani e alle persone che semplicemente amano il proprio corpo e vogliono mantenersi in salute mangiando sano!

Vi aspetto!

Raccontatemi il vostro cenone di Natale!

babbo-natale-300x224.jpgDopo tante ricette e consigli il Natale è passato, e siamo quasi in dirittura di arrivo di questo 2015, ma prima di occuparci dell’anno nuovo…

…com’è andato il vostro cenone di Natale?

Cos’avete preparato?

Quanto avete mangiato?

RACCONTATEMI!!! 🙂

Buon “Natalino” a tutti!

E per la Vigilia di Natale un dolce tipico turco, buonissimo, che potrete trovare anche nel mio libro “99 dolci senza latte”!

dolce baklava

dolce baklava

BAKLAVA:

  • 1 confezione di pasta phyllo
  • 500 g di frutta secca mista
  • 200 g di burro vegetale o margarina vegetale
  • 200 g acqua
  • 100 g di zucchero
  • 2 cucchiaini di miele
  • 1 limone

Tritare la frutta secca, in un pentolino sciogliete a fuoco basso il burro vegetale, spennellate una teglia con il burro vegetale e adagiarvi il primo foglio, spennellare abbondantemente con il burro vegetale e ripetere l’operazione con altri 3 fogli, coprire con metà della frutta secca tritata e coprire con altri 3 strati di pasta phyllo anch’essi ben imburrati, versare la seconda metà di frutta secca e ultimare con i restanti 3 fogli di pasta sempre imburrata.

Tagliate il dolce a rombi o quadrati e infornate a 160° per 30 minuti poi a 200° per 10 minuti.

Preparare uno sciroppo con l’acqua, lo zucchero, il miele e qualche goccia di limone, fatelo addensare sul fuoco per pochi minuti e lasciatelo raffreddare.

Sfornate il dolce e bagnatelo con lo sciroppo, quindi fatelo riposare 2 ore prima di servire.

Un regalo bello e utile! ;-)

Se cercate tra gli scaffali di tutte le librerie (tradizionali o online) nella sezione cucina, alimentazione, allergie/intolleranze, spesso anche sotto diete potrete trovare i miei libri:

  • “Il Grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte”
  • “99 dolci senza latte”

Ed. L’Età dell’Acquario

…poi fatemi sapere qui, sulla mia pagina Facebook: senza latte-manuale di cucina alternativa o su Twitter: @senzalatteOrg cosa ne pensate e soprattutto se avete provato a preparare alcune delle mie ricette!…ci tengo, vi spetto!281252_132086740283020_329627396_n