I miei consigli per mangiare fuori!

dove mangiare

dove mangiare

Non dimenticatevi di guardare sul mio sito i posti dove andare a mangiare, sono posti dove ho mangiato personalmente e dove potrete mangiare cose buonissime in tutta sicurezza!

DOVE MANGIARE: PROVATI PER VOI!

E se ci mangerete fatemi sapere la vostra opinione, o fatemi sapere se ci sono posti che vorreste condividere sul sito, o consigliarmi!

Ricordi in cucina.

Un ricordo di infanzia intramontabile!

tronco cioccolato

salame al cioccolato

Il salame al cioccolato è un dolce che ogni tanto bisogna rifare…anche solo per coccolare il nostro bambino interiore, e tornare un po’ indietro nel tempo…mia nonna me lo preparava sempre!

  • 100 g di burro vegetale
  • 250 g di biscotti secchi
  • 1 banana
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di cacao amaro in polvere

Impastate tutti gli ingredienti, avvolgetelo nella carta stagnola e fatelo rassodare in freezer per un paio d’ore.

Tagliate il salame di cioccolato a fette e servite.

TORTINE SALATE

TORTINE SALATE:

  • 300 g di fave sgranate
  • 2 carote
  • 100 g di farina 1
  • 100 g di tofu al naturale
  • 2 cucchiai di prezzemolo
  • 2 spicchi di aglio
  • latte di soia
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
torte salate

torte salate

Tritate il prezzemolo con l’aglio privato dell’anima e metteteli a rosolare qualche minuto in un pentolino con 4 cucchiai di olio.

Impastate la farina con metà dell’olio al prezzemolo, una presa di sale e acqua a sufficienza per ottenere un impasto morbido; avvolgetelo in un panno e lasciatelo riposare per 1 ora.

Tagliate le carote a rondelle e lessatele per circa 10 minuti.

Lessate anche le fave per  circa 10 minuti, sbucciatele e tagkiatele grossolanamente, quindi conditele con l’olio al prezzemolo rimasto.

Mettetele in padella facendole saltare per 5 minuti insieme alle carote.

Frullate il tofu insieme a metá delle carote e delle fave, e ad un po’ di latte di soia ricavandone una crma densa, quindi unite al composto le verdure rimaste.

Stendete la pasta il più sottile possibile e rivestiteci gli stampi leggermente unti, farciteli con il composto di verdure e infornate a 190°C per 15/20 minuti.

Libri per tutti!

I miei libri.

I miei libri.

I miei libri per tutti!…per conoscere, per cucinare insieme, in maniera sana e consapevole, senza contaminazioni e senza privazioni, con molte ricette Vegan friendly! Potete trovare i miei libri in tutte le librerie!
Ma i miei libri non sono solo in versione cartacea, tradizionale, sono anche in versione Ebook.

Ad esempio su Amazon “Il grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte”
e “99 dolci senza latte” potete trovarli in entrambe i formati. 🙂

…voi quale formato preferite?

Vellutata: che profumino!

Vellutata di zucchine profumate al basilico è buonissima e molto molto profumata!

  • 1 kg di zucchine
  • 150 g di yogurt di soia al naturale
  • 2 patate
  • 2 cipollotti
  • 15 foglie di basilico
  • 5 foglie di menta
  • olio extra ergine d’oliva
  • sale
  • pepe in grani

Tagliate le zucchine a rondelle, pelate le patate e tagliatele a dadini piccoli, tagliate i cipollotti a rondelle sottili.

Mettete i cipolllotti a stufare in un tegame dai bordi alti con un filo di olio.

Quindi unite le zucchine e le patate e mescolando continuamente fate insaporire il tutto per qualche minuto, aggiungete qualche foglia di basilico edi ment e una manciata di pepe.

Coprite le verdure per 3/4 con acqua  fredda, salate e coprite con un coperchio.

Una volta che avrà raggiunto il bollore abbassate la fiamma e lasciate sobbollire per 20 minuti (fino a quando le patate saranno cotte).

Unite le altre foglie di basilico e di menta, frullate il tutto fino ad ottenere una consistenza vellutata e cremosa.

vellutata di zucchine con basilico e yogurt

vellutata di zucchine con basilico e yogurt

Distribuite la vellutata nei piatti e versate qualche cucchiaiata di yogurt al centro di ogni piatto, quindi servite.

Quinoa saltata

Quinoa saltata:

  • 300 g di quinoa
  • 200 g di piselli lessi
  • 2 zucchine
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • salsa di soia

Cuocete la quinoa in acqua salata fredda( il doppio del suo volume) per 15 minuti.

Quinoa

Quinoa

Tagliate a fettine sottili le zucchine.

Scaldate una padella con un filo di olio e una spruzzata di salsa di soia e fateci rosolare l’aglio schiacciato, quindi unite le zucchine e cuocetele a fuoco vivo per 5 minuti; aggiungete i piselli e la quinoa e fate insaporire il tutto per qualche minuto.

Di carta o in digitale? Sempre con voi!

I miei libri per tutti!…per conoscere, per cucinare insieme, in maniera sana e consapevole, senza contaminazioni e senza privazioni, con molte ricette Vegan friendly! Potete trovare i miei libri in tutte le librerie!
Ma i miei libri non sono solo in versione cartacea, tradizionale, sono anche in versione Ebook.

“Il grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte”
e

“99 dolci senza latte” 

potete trovarli in entrambe i formati. 🙂

i miei libri

i miei libri

…voi quale formato preferite?

Un dolce mondiale!

Dessert di riso cremoso, fresco e delicato.

riso frullato dolce

riso dolce

  • 600 ml di latte di riso
  • 120 g di riso bianco
  • 50 g di zucchero di canna
  • 50 g di mandorle pelate
  • cacao amaro in polvere
  • 1 limone
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • cannella in polvere

Aprite la bacca di vaniglia e raschiate i semi mettendoli in una casseruola con 450 ml di latte di riso, lo zucchero di canna, una spolverata di cannella e la scorza grattugiata di 1/2 limone facendolo scaldare, mescolando, fino a quando lo zucchero si sará sciolto.

Aggiungete il riso, abbassate la fiamma, coprite la pentola parzialmente con un coperchio e fate cuocere per 30 minuti (fino a quando il latte sará completamente assorbito).

Frullate il riso aggiungendo gradualmente il latte rimasto fino ad ottenere una crema liscia, quindi unite le mandorle tritate e distribuite la crema in coppette, ultimate con una spolverata di cacao amaro e servite.

Zucchine marinate

Le zucchine le potete trovare di tutte le forme, chiare o scure, ma tutte buonissime in ogni preparazione.

zucchine

zucchine

Questa è una ricetta veloce!

Potete servirle con una fetta di pane tostato o una galletta croccante.

Tagliate a fette sottili le zucchine, seguendo il senso della lunghezza.

Stendetele su una piastra calda qualche minuto per ogni lato e distribuitele in un contenitore nel quale aggiungere un trito di menta, basilico e aglio, poco sale, un filo di olio e una spruzzata di aceto di mele.

Lasciate marinare per 2 ore e servite.

Frutti rossi appassionanti!

Le ciliegie aiutano il sistema nervoso.

eat red mangia rosso

eat red mangia rosso

Una ricetta: semifreddo di ciliegie.

  • 600 gr di ciliegie
  • 2  uova
  • 250 gr di zucchero bianco
  • 120 gr di acqua
  • 1 limone
  • 30 gr di maizena
  • sale

Denocciolate le ciliegie, tenetene da parte una decina per la guarnizione e mettetele in una pentola con 170 grammi di zucchero e cuocete per 15/ 20 minuti fino ad ottenere un composto sciropposo, quindi toglietele dal fuoco, frullatele e lasciatele raffreddare.

Portare ad ebollizione l’acqua con la scorza di limone, e fate bollire per 5 minuti, quindi spegnete e lasciate in infusione per 5 minuti.

Nel frattempo con le fruste elettriche montate i tuorli con lo zucchero rimasto e unite la maizena setacciata poco alla volta; filtrate l’acqua aromatizzata al limone unitela ai tuorli, mescolate e rimettete su fuoco a fiamma bassa mescolando continuamente con la frusta finché la crema si sarà addensata.

Amalgamate in una ciotola il frullato di ciliegie e la crema fino ad ottenere un composto omogeneo.

Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale ed incorporarli delicatamente al composto di crema e ciliegie, mescolando delicatamente dal basso verso verso l’alto, quindi versate il tutto in uno stampo e mettetelo nel congelatore per 4 ore.

Servite il semifreddo appena tolto dal congelatore guarnendolo con le ciliegie messe da parte precedentemente.

Le fragole aiutano a prevenire le malattie degenerative e l’invecchiamento.

Una ricetta:  sorbetto alle fragole.

  • 500gr di fragole
  • 300 ml di acqua
  • 200 gr di zucchero bianco
  • limone

Sciogliete lo zucchero nell’acqua facendolo scaldare in un pentolino, quindi togliete il pentolino dal fuoco e lasciate intiepidire.

Frullate le fragole, unitele all’acqua zuccherata e amalgamate insieme ad una spruzzata di succo di limone, mettete il composto nella gelatiera e fate mantecare per circa 50 minuti, quindi mettetelo nel freezer per almeno 3 ore.