Un antipasto che non può mancare per le feste!

L’insalata russa è un antipasto che per le feste non può proprio mancare, ma se è vegan è più buona e più leggera! Provare per credere!

Per la maionese vegan:

400 gr di olio di riso
200 gr di latte di soia
Sale
Pepe
Succo di mezzo limone
Se si vuole un cucchiaino di senape

Per l’insalata russa:

2 patate

4 carote

100 gr di piselli

2 gambi di sedano

Lessate le patate, le carote i piselli ed il sedano, tagliateli a cubetti e lasciateli raffreddare completamente.

Frullate tutti gli ingredienti con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una maionese cremosa, quindi delicatamente aggiungete le verdure tagliate a dadini.

Servite con crostini croccanti.

Albero farcito a tavola!

Un alberello anche a tavola è sempre una buona idea!

TORTA SALATA ALBERO DI NATALE:
  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • cataglogna
  • bietola
  • 1 vasetto di yogurt di soia
  • 1/2 spicchio di aglio
  • lievito alimentare
  • sale
  • curry
  • olio extravergine d’oliva
  • pistacchi salati

Sbollentate le verdure in acqua calda salata per qualche minuto, quindi tagliatele a pezzettini.

Tritate l’aglio finemente; mettete le verdure in una padella insieme all’aglio, ad una presa di sale e una spolverata di curry e ultimate la cottura con un filo d’olio, quindi aggiungete una spolverata di lievito alimentare, 1/2 vasetto di  yogurt di soia e i pistacchi.

Stendete i rotoli di sfoglia tagliandogli a forma di albero di natale, su uno di essi stendeteci il composto di verdure e coprite con l’altra sfoglia avendo cura di chiudere bene le sfoglie tra loro, quindi tagliate i lati dell’albero a striscioline e arrotolatele per formare i rami dell’albero.

albero farcito

albero farcito

Decorate con i pezzi di sfoglia avanzati, spolverate con altro lievito alimentare e qualche pistacchio come pallina di natale, spennellate con lo yogurt rimasto e infornate per 20/30 minuti (fino a quando sarà dorato). 

Aiutiamo il nostro sistema immunitario!

Per aiutare il nostro sistema immunitario basta bere questo smoothie e vi sentirete subito in gran forma!

  • 1 arancia
  • 2 carote
  • 1 limone
  • 2 cm di zenzero fresco

Frullate tutti gli ingredienti con un pochino di ghiaccio e bevetelo subito!

Un dolce che dovete provare!

…ma il DOLCE!!! deve necessariamente essere complicato da preparare?! NO!!!!

SALAME AL CIOCCOLATO:

  • 150 g di biscotti secchi

  • 50 g di cacao amaro in polvere

  • 4-5 cucchiai di latte di riso
  • 3 cucchiai di miele
  • pinoli
  • noci
  • mandorle
  • anacardi
  • zucchero a velo

Spezzettate i biscotti grossolanamente e tritate le noci, le mandorle e gli anacardi grossolanamente.

In un pentolino scaldate il miele e il latte di riso, quindi aggiungete il cacao, una manciata di pinoli e la frutta secca tritata precedentemente e impastate realizzando con le mani umide il salame di cioccolato; , avvolgetelo nella carta stagnola e fatelo rassodare in freezer per un paio d’ore.

tronco cioccolato

salame al cioccolato

Cospargetelo di zucchero a velo, tagliatelo a fette e servite.

Un primo delicato!

Amo la zucca in tutte le sue versioni, ed una vellutata così le rende giustizia!

VELLUTATA DI ZUCCA E LENTICCHIE

  • 400 g di polpa di zucca
  • 200 g di lenticchie cotte
  • 1 porro
  • 4 rametti di timo
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 1 costola di sedano
  • 1 carota
  • olio extravergine d’oliva
  • salsa di soia
  • pancarrè
  • aglio

In una casseruola rosolate il sedano, la carota e mezzo porro tagliati a fettine sottili con un filo di olio, quindi unite le lenticchie, 2 rametti di timo e una spruzzata di salsa di soia, e cuocete fino a quando le verdure saranno morbide (eventualmente aggiungete un pochino di acqua calda).

In una padella rosolate la zucca tagliata a dadini con un filo di olio, 2 rametti di timo e il porro rimasto tritato finemente, bagnate con un po’ di acqua e cuocete per circa 20 minuti, quindi eliminate il timo e frullate il tutto.

Con l’aiuto di uno stampino tagliate qualche fetta di pancarrè a stellina, spennellatele con dell’olio e strofinatele con gli spicchi di aglio, quindi tostatele nel forno.

Mettete la vellutata di zucca nei piatti e disponete al centro le lenticchie, quindi servite accompagnandola con le stelline di pane all’aglio.

pancarrè

pancarrè

Panelle o pane e panelle…come preferite!

Potete decidere di mangiare le panelle da sole o farcire un panino, come da tradizione del sud Italia!

Da leccarsi i baffi!

Piatto semplicissimo da preparare, che come piace a me ha pochissimi ingredienti!

panelle

panelle

  • 250 g di farina di ceci
  • 1 l di acqua
  • Sale
  • Pepe

Sciogliete la farina di ceci nell’acqua fredda e aggiungete una presa di sale e una spolverata di pepe.
Mettete il composto sul fuoco e mescolate fino a quando si staccherà dalle pareti, quindi versatelo in uno stampo per plum cake e fate rassodare.
Tagliatelo a fette e cuocetele nel forno a 200°C fino a quando saranno dorate.

Cappelletti vegetali in brodo: happy birthday Sweetie!

Happy birthday Sweetie!

Oggi è il compleanno della mia dolce metà ed ho pensato di preparare un piatto da festa in versione vegan! Buonissimi cappelletti in brodo!

Per la pasta:

  • 250 g di farina
  • 120 ml d’acqua
  • curcuma
  • sale

Per il ripieno:

  • 300 g di seitan
  • 100 g di tofu
  • noce moscata
  • pepe

Per il brodo vegetale:

  • 1 gambo di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 cipollotto fresco
  • vino rosso

Preparate il brodo vegetale cuocendo in abbondante acqua il sedano, la carota e la cipolla e il cipollotto tagliato in piccole rondelle.

Mettere la farina a fontana su una spianatoia, aggiungete una presa di sale e una spolverata abbondante di curcuma, aggiungete poco per volta l’acqua e impastate fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico, quindi lasciatelo riposare per 30 minuti.

Frullate gli ingredienti del ripieno con una abbondante spolverata di noce moscata.

Tirate la sfoglia e ritagliate dei quadratini di circa due centimetri, metteteci un pochino di impasto nel centro e piegate la pasta a triangolo quindi avvicinate le punte e stringete appiattendole, ottenendo il cappelletto.

cappelletti

cappelletti

Portate ad ebollizione il brodo e cuocete i cappelletti, che saranno cotti quando verranno a galla.

Aggiungete del vino rosso per renderlo ancora più speciale (…segreto di mio suocero!)!