FUSILLI BUCATI: carini!

Fusilli bucati corti

fusilli bucati corti

fusilli bucati corti

con pomodorini, zucchine e parmigiano vegetale. Un tipo di pasta troppo carino! Voi ne avete uno preferito?

  • 350 g di fusilli bucati corti
  • 150 g di pomodorini
  • 150 g di zucchine
  • 60 g di parmigiano vegetale
  • 1/2 cespo di radicchio rosso
  • 30 g di porri
  • olio extravergine di oliva
  • tamari
  • pepe bianco

Tagliate il porro a rondelline sottili, soffriggetelo in una padella con un filo di olio per qualche minuto.

Tagliate i pomodorini a metà e uniteli al porro cuocendoli per qualche minuto.

Tagliate le zucchine a listarelle sottilissime, passatele in padella con un filo di olio e una spruzzata di tamari per un paio di minuti, quindi unitele ai pomodorini.

Tagliate il radicchio a julienne.

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata, scolando un paio di minuti prima della cottura, fatela saltare in padella con il condimento, servite e cospargete con il parmigiano vegetale.

Annunci

Oggi facciamo merenda all’inglese.

Apple crumble per fare una merenda un po’ British!

L’apple crumble è un dolce tipico inglese, fatto da una base di frutta cotta, mele in questo caso, ricoperte poi dal crumble, ovvero briciole croccanti fatte di farina, burro e zucchero che vengono cosparse sulla frutta prima di andare in forno. 

Potete anche scegliere di usare i frutti di bosco o le pesche al posto delle mele.

  • 700 g di mele
  • 1/ 2 limone
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 180 g di zucchero
  • 200 g di farina
  • 120 g di burro vegetale

Sbucciate le mele, tagliatele a tocchetti e mettetele in una ciotola, insaporitele con 50 grammi di zucchero, il succo di limone e la cannella.

Nel frattempo preparate il crumble lavorando molto rapidamente la farina con lo zucchero rimasto e il burro vegetale, ottenendo un composto di briciole.

Imburrate una pirofila da forno o piccole pirottine, e versatevi sopra le mele.

APPLE CRUMBLE

APPLE CRUMBLE

Coprite le mele con le briciole preparate.

Infornate e cuocete per 30 minuti a 200°.

Non appena la superficie del dolce sarà dorata, toglierla dal forno e lasciarlo intiepidire, quindi servite.

…io le adoro e fanno anche benissimo! Non si può chiedere di più!

A chi piacciono le cipolle?

Io le adoro e fanno anche benissimo! Inoltre, se le cucinate bene e a lungo non saranno nè indigeste nè impestanti!…nessuna scusa! 😉 Provate questa salsa alle cipolle, è deliziosa!

salsa di cipolle

salsa di cipolle

Perfetta per chi le ama in ogni loro forma, in questa versione anche semplicemente spalmate su una fetta di pane tostato…io ne sono diventata pazza e dopo che ho scoperto che fanno anche bene ne mangerei in continuazione!

  • 3 cipolle
  • 1 cucchiaino di pepe nero in polvere
  • 1 peperoncino
  • 1 dado vegetale
  • 2 cucchiaini di mostarda
  • 1 spicchio di aglio
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • 1 bicchiere di acqua
  • Sale

Tagliate le cipolle a fettine sottilissime, mettetele in un tegame con l’olio, il pepe, il peperoncino tritato e l’aglio tritato, cuocendole per 10 minuti a fuoco moderato.

Aggiungete l’acqua e la mostarda, il dado, l’aceto e il sale lasciando cuocere a fuoco lento per 30 minuti (fino a quando le cipolle si saranno ben cotte, diventando una salsa cremosa).

Quale versione avete?

I miei libri per tutti!…per conoscere, per cucinare insieme, in maniera sana e consapevole, senza contaminazioni e senza privazioni, con molte ricette Vegan friendly! Potete trovare i miei libri in tutte le librerie!
Ma i miei libri non sono solo in versione cartacea, tradizionale, sono anche in versione Ebook.

Ad esempio su Amazon

“Il grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte”
e

“99 dolci senza latte” 

potete trovarli in entrambe i formati. 🙂

…voi quale formato preferite?

ebook i miei libri cartacei

Digitale o cartaceo

Burro di arachidi in un secondo piatto?!

Mettere il burro di arachidi in un secondo piatto vi sembra un po’ folle?

burro arachidi

burro di arachidi

Invece vedrete che donerà al piatto un sapore unico!

  • 200 g di riso bianco
  • 1 panetto di tofu
  • 100 g di burro di arachidi
  • 1 cipolla
  • 1 patata
  • 1/2 manioca
  • 1 carota
  • 1/4 di cavolo verza
  • 1 cucchiaio di pomodoro concentrato
  • 2 cucchiai di salsa di pomodoro
  • 1 cucchiaio di Nokhos (condimento piccante)
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Tagliate il tofu a dadini e fatelo soffriggere in un tegame con un filo di olio.

Aggiungete la cipolla tritata finemente, facendo soffriggere ancora qualche minuto, quindi aggiungete anche il pomodoro concentrato e la salsa di pomodoro, un bicchiere di acqua e lasciate cuocere per 10 minuti.

Aggiungete altra acqua, la salsa piccante, la manioca e la patata tagliate a pezzettini piccoli, la carota tagliata a dadini piccoli, la verza tagliata a striscioline e una presa di sale, lasciando cuocere il tutto per 10 minuti, infine aggiungete il burro di arachidi cuocendo per altri 30 minuti.

Cuocete il riso al vapore o bollitelo, servitelo disponendolo su un piatto di portata e ricopritelo con il condimento precedentemente preparato.

Una torta sicura!

Torta, torta, torta…sì, ma quale preparare?

torte

torte

Torta classica: un’idea che non vi fa mai sbagliare!

Tra mille scelte questa è sempre un successo!…rendiamoci la vita facile!

  • 150 g di burro vegetale
  • 150 g di zucchero di canna
  • 150 g di farina
  • 250 g di fecola di patate
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • zucchero a velo
  • sale

Montate il burro con lo zucchero aggiungendolo gradualmente la farina e la fecola di patate setacciate, quindi aggiungete anche un pizzico di sale e il lievito setacciato e qualche goccia di acqua.

Ungete e infarinate uno stampo con cerniera, versate l’impasto e cuocete a 190°C per 45 minuti.

Lasciate raffreddare la torta e cospargete di zucchero a velo.

TAPAS per tutti!

LE TAPAS SPAGNOLE PER UN ANTIPASTO SONO PERFETTE ANCHE IN ITALIA, NO?!

tapas

tapas

Le tapas spagnole sono un antipasto tipico della penisola iberica, dove le tapas vanno per la maggiore in ogni bar o ristorante, spesso servite in varie versioni che alla fine si trasformano in una sorta di degustazione/cena!

Queste sono a base di verdure.

  • 1 kg di fave fresche
  • 1 zucchino
  • 1 cetriolo
  • 1 rapa rossa lessata
  • 1 cipolla
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Sgranate le fave.

Potrete poi decidere di utilizzare le fave così come si presentano o eliminare la pellicina, quest’ultima operazione le renderà più dolci, preferitela soprattutto se le vostre fave non sono tenerissime.

Potrete procedere facilmente scottandole in acqua bollente per un paio di minuti e scolatele, in questo modo sarà molto più semplice eliminare la pellicina.

Mettete un filo d’olio in una padella ed iniziate ad ammorbidire le verdure tagliate a cubetti, poi unite la cipolla tritata finemente e fate insaporire tutto insieme.
A questo punto potete aggiungere le fave, facendole saltare in padella qualche minuto, quindi copritele con l’acqua, una presa di sale e fatele cuocere 10 minuti, per farle ammorbidire.