Intramontabile salame di cioccolato

Mia nonna preparava sempre il salame di cioccolato…e ora mio marito me lo ha espressamente chiesto!

…penso proprio di doverlo preparare?! Lo facciamo insieme?

tronco cioccolato

salame al cioccolato

SALAME AL CIOCCOLATO:

  • 150 g di biscotti secchi
  • 50 g di cacao amaro in polvere
  • 4-5 cucchiai di latte di riso
  • 3 cucchiai di miele
  • pinoli
  • noci
  • mandorle
  • anacardi
  • zucchero a velo

Spezzettate i biscotti grossolanamente e tritate le noci, le mandorle e gli anacardi grossolanamente.

In un pentolino scaldate il miele e il latte di riso, quindi aggiungete il cacao, una manciata di pinoli e la frutta secca tritata precedentemente e impastate realizzando con le mani umide il salame di cioccolato; , avvolgetelo nella carta stagnola e fatelo rassodare in freezer per un paio d’ore.

Cospargetelo di zucchero a velo, tagliatelo a fette e servite.

Annunci

Tutti in libreria o online?! ;-)

A ottobre del 2014 ho scritto il mio primo libro.

L’ho scritto proprio per aiutare più persone possibili a convivere con una grave allergia alimentare o on un’intolleranza, ma anche semplicemente per suggerire qualche ricetta interessante a chi voglia fare una precisa scelta di vita anche in campo alimentare e per andare incontro a chi voglia seguire un regime alimentare sano o leggero, ma non per questo triste per il palato e monotono nei sapori.

Il grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte

Il grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte, Edizioni L’Età dell’Acquario 2014.
senzalatte-cupQuando si scopre di essere allergici o intolleranti al lattosio e alle proteine del latte, la prima domanda che ci si fa è: «E adesso cosa mangio?». Perché moltissimi alimenti contengono latte, lattosio, siero di latte, latte in polvere o derivati, sia come ingredienti effettivi che come conservanti naturali. Ci si sente così di fronte a una scelta comunque svantaggiosa: mettere in pericolo la salute o cambiare radicalmente in peggio la qualità della vita. In realtà, una situazione che all’inizio può mettere in grave difficoltà può trasformarsi in un’occasione per rinnovare la propria idea di cucina e per acquisire maggiore consapevolezza riguardo agli ingredienti che utilizziamo ogni giorno. Dopo un’interessante introduzione sulle intolleranze e le allergie alimentari, su come riconoscerle e viverle serenamente, con molti utili consigli per chi si trova ad affrontare una dieta (e una vita!) tutta nuova, l’autrice propone un’ampia scelta di ricette stuzzicanti e appetitose – tra antipasti, primi, secondi, contorni, dressing e dolci –, per intolleranti non solo al lattosio ma anche al glutine, per i vegani e per tutti coloro che condividono la loro vita e le loro scelte, ma non vogliono rinunciare ai piaceri del palato. Anche senza il latte, la cucina può restare una fonte di soddisfazione e di gioia.

A distanza di un anno, a ottobre 2015, è uscito il mio secondo libro, dedicato completamente ai dolci e naturalmente senza latte.

99 dolci senza latte99 dolci senza latte, Edizioni L’Età dell’Acquario 2015.
senzalatte-cup«Sei allergico al lattosio?! Oh, poveretto, non puoi mangiare nemmeno un dolce…». E invece no, anche gli allergici e gli intolleranti potranno finalmente concedersi deliziosi peccati di gola… anzi, se ne potranno concedere addirittura novantanove! In questo libro troverete infatti altrettante ricette dolci e golose − persino sane e un po’ dietetiche −, prive di latte, lattosio e derivati, in parte (quaranta di esse) adatte anche ai vegani perché senza ingredienti di origine animale.
Novantanove ricette buone, leggere e semplici da realizzare, che non hanno nulla da invidiare alla tradizione della pasticceria italiana e internazionale. Nessuno, fra i vostri commensali, si accorgerà che non contengono latte e burro. Rimarrà un vostro piccolo segreto!
Cosa state aspettando allora? Mettetevi ai fornelli e sfatate il mito dei dolci poco golosi e privi di sapore per intolleranti. Coccolatevi con bavaresi alla gelatina di fragole, bignè alla crema, bombolini al cioccolato, budini, cannoli e molto altro!

Un risotto per una cena natalizia speciale tra amici

Il risotto italiano è famoso in tutto il mondo, ma diciamolo pure, in tanti cercano di imitarlo, ma in pochi ci riescono!😉 Questa ricetta natalizia vi stupirà!

RISOTTO NERO AL MELOGRANO:

  • 300 g riso venere

    th.jpeg

    Riso Venere

  • 1 bicchiere di prosecco
  • 2 melagrane
  • 1 scalogno
  • brodo vegetale
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • zafferano
  • maizena

Preparate una pentola di brodo vegetale con zafferano.

Nel frattempo sgranate le melagrane e spremetele per ottenerne il succo, tenendone da parte qualche manciata per guarnire i piatti.

Tritate finemente lo scalogno e cuocetelo in pentola con un po’ di acqua, una volta cotto aggiungete il riso e il prosecco continuando a mescolare fino a quando il prosecco sarà evaporato; cuocete il riso aggiungendo poco brodo e zafferano per volta, quando sarà quasi pronto aggiungete metà del succo di melograne e terminate la cottura aggiustando di sale, quindi spegnete il fuoco, aggiungete un filo d’olio e lasciate riposare qualche minuto con il coperchio.

Impiattate mettendo il riso in coppapasta, realizzando dei cilindri di riso.

Trasferite il succo di melograno rimasto in un pentolino, una volta caldo toglietelo dal fuoco e aggiungete una spolverata di maizena, mescolando velocemente fatelo addensare, quindi aggiungete i grani messi precedentemente da parte e decorate il risotto.

Seguitemi!

Un sito nel quale trovare informazioni, ricette, curiosità, eventi, libri, film, e tanto altro che può aiutare chi soffre di una allergia o intolleranza al lattosio e alle proteine del latte, ai celiaci, ai vegani e alle persone che semplicemente amano il proprio corpo e vogliono mantenersi in salute mangiando sano!

Vi aspetto!

Torta di zucca-Pumping Pie!

Dall’America, un paese che per molti motivi amo, un dolce che mi piace tantissimo?

Lo avete mia assaggiato?

La TORTA DI ZUCCA:

Per la base:

  • 150 g di farina integrale
  • 50 g di fruttosio
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • olio di semi
  • sale

Per il ripieno:

  • 2 tazze di polpa di zucca
  • 3/4 di tazza di fruttosio
  • olio di semi
  • cannella
  • zenzero
  • noce moscata
  • sale

Preparate la base impastando la farina con il fruttosio, un filo di olio, una presa di sale e 1 cucchiaino di lievito, quindi fate riposare l’impasto avvolto nella pellicola, in frigorifero per 30 minuti.

Nel frattempo rendete la zucca una purea, quindi preparate il ripieno unendola a 2-3 prese di sale, 3/4 di tazza di fruttosio, un filo d’olio, 1 cucchiaino di cannella, 1 spolverata di zenzero e di noce moscata fino ad ottenere una crema.

Stendete la base in una tortiera rivestita con carta da forno, realizzando dei bordi alti che possano contenere il ripieno, versate il ripieno e infornate.

Cuocete in forno a 200° per 10 minuti, poi a 170° per altri 40 minuti. Lasciatela raffreddare completamente prima di servire.

10734096_468241299985777_5835574541932232518_n.jpg

Torta di zucca – Pumping Pie

Un po’ di internazionalità al mio Natale non manca mai!

Un dolcetto tipico turco, in onore delle origini di mio marito…buonissimo, che potrete trovare anche nel mio libro “99 dolci senza latte”!

BAKLAVA:

  • 1 confezione di pasta phyllo

  • 500 g di frutta secca mista

  • 200 g di burro vegetale o margarina vegetale

  • 200 g acqua

  • 100 g di zucchero

  • 2 cucchiaini di miele

  • 1 limone

La pasta phyllo la potete preparare anche voi, è semplice, ma se non avete tempo usate quella confezionata…rimarrà un segreto tra di noi! 😉

Tritare la frutta secca, in un pentolino sciogliete a fuoco basso il burro vegetale, spennellate una teglia con il burro vegetale e adagiarvi il primo foglio, spennellare abbondantemente con il burro vegetale e ripetere l’operazione con altri 3 fogli, coprire con metà della frutta secca tritata e coprire con altri 3 strati di pasta phyllo anch’essi ben imburrati, versare la seconda metà di frutta secca e ultimare con i restanti 3 fogli di pasta sempre imburrata.

dolce baklava

dolce baklava

Tagliate il dolce a rombi o quadrati e infornate a 160° per 30 minuti poi a 200° per 10 minuti.

Preparare uno sciroppo con l’acqua, lo zucchero, il miele e qualche goccia di limone, fatelo addensare sul fuoco per pochi minuti e lasciatelo raffreddare.

Sfornate il dolce e bagnatelo con lo sciroppo, quindi fatelo riposare 2 ore prima di servire.

Verde, verdissima e buonissima!

Una zuppa di piselli, delicata e salutare per pranzo!

zuppa piselli

zuppa piselli

  • 500 g di piselli
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi di aglio
  • 8 foglie di menta
  • 350 ml di brodo vegetale
  • 350 ml di latte di cocco
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Preparate il brodo vegetale.
Tagliate la cipolla a fettine sottili e fatela stufare 2 minuti in pentola con gli spicchi di aglio spellati e tritati, un filo di olio e una presa di sale.
Unite i piselli e aggiungete il brodo, le foglie di menta, il latte di cocco e lasciate sobbollire per 30 minuti.

Passate il tutto in un passaverdure, quindi frullate il tutto fino ad ottenere una crema vellutata, quindi servite.