Un sito internet da seguire

www.senzalatte.org
http://www.senzalatte.org

Un sito nel quale trovare informazioni, ricette, curiosità, eventi, libri, film, e tanto altro che può aiutare chi soffre di una allergia o intolleranza al lattosio e alle proteine del latte, ai celiaci, ai vegani e alle persone che semplicemente amano il proprio corpo e vogliono mantenersi in salute mangiando sano!

Vi aspetto!

Una colazione confortante

UNA COLAZIONE CALDA E CONFORTANTE…per fare il pieno di energie e affrontare con lo spirito giusto la giornata!

colazione con mirtilli cannella e avena
colazione con mirtilli cannella e avena
  • 120 g di fiocchi d’avena
  • 550 ml di latte vegetale
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaio di malto
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 2 cucchiaini di burro d’arachidi
  • frutta fresca

Mettete tutti gli ingredienti in una casseruola, tranne il burro di arachidi e la frutta fresca, e cuocete a fuoco medio per 5 minuti; quando il composto si sarà addensato spegnete il fuoco e aggiungete il burro di arachidi e lasciatelo riposare per un paio di minuti (il porridge deve risultare cotto, staccandosi bene dalla pentola).

Servite ancora caldo accompagnandolo ad un po’ di frutta frasca.

Budino vegan alle more

Un budino leggero con le more che ho colto ad inizio mese è una dolcissima idea per la colazione di domani mattina!

Oltretutto le more si prestano benissimo ad essere congelate, e una volta tirate fuori dal freezer bastano davvero pochi minuti a temperatura ambiente per poterle mangiare.

  • 450 g di more
  • 250 g di yogurt di soia al naturale
  • 3 cucchiai di sciroppo di menta
  • 2 cucchiai di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di agar agar
  • 1/2 limone
  • Foglie di menta
budino alle more

Mettete da parte 150 g di more e frullate le more restanti insieme allo zucchero a velo e a qualche goccia di succo di limone ricavandone una crema.

Versate in un pentolino lo sciroppo di menta con 6 cucchiai di acqua e mettelo sul fuoco e appena arriverá a bollore unite l’agar agar abbassando la fiamma al minimo emescolando continuamente per 2/3 minuti.

Filtrate lo sciroppo e incorporatelo alla crema di more, quindi aggiungete lo yogurt e mescolate fino ad ottenere una crema unforme.

Mettete la crema in piccoli stampini e metteteli in frigorifero per almeno 2 ore.

Decorate i budini con le more messe da parte e qualche fogliolina di menta.

“99 dolci senza latte”…dolci per tutti!

Per un regime alimentare sano o leggero, ma non per questo triste per il palato e monotono nei sapori.

I mio secondo libro, dedicato completamente ai dolci e naturalmente senza latte.

99 dolci senza latte

99 dolci senza latte, Edizioni L’Età dell’Acquario 2015.
«Sei allergico al lattosio?! Oh, poveretto, non puoi mangiare nemmeno un dolce…». E invece no, anche gli allergici e gli intolleranti potranno finalmente concedersi deliziosi peccati di gola… anzi, se ne potranno concedere addirittura novantanove! In questo libro troverete infatti altrettante ricette dolci e golose − persino sane e un po’ dietetiche −, prive di latte, lattosio e derivati, in parte (quaranta di esse) adatte anche ai vegani perché senza ingredienti di origine animale.
Novantanove ricette buone, leggere e semplici da realizzare, che non hanno nulla da invidiare alla tradizione della pasticceria italiana e internazionale. Nessuno, fra i vostri commensali, si accorgerà che non contengono latte e burro. Rimarrà un vostro piccolo segreto!
Cosa state aspettando allora? Mettetevi ai fornelli e sfatate il mito dei dolci poco golosi e privi di sapore per intolleranti. Coccolatevi con bavaresi alla gelatina di fragole, bignè alla crema, bombolini al cioccolato, budini, cannoli e molto altro!

Biscottini di mais e mandorle vegan

Biscotti di mais e mandorle, sempre buoni!

  • 150 g di farina di mais fioretto
  • 150 g di fecola di patate
  • 150 g di amido di mais
  • 150 g di mandorle tritate
  • 150 g di marmellata
  • 50 g di zucchero di canna
  • 100 ml di olio di girasole
  • Vaniglia in polvere
  • Mandorle a scaglie
BISCOTTI DI MAIS E MANDORLE
BISCOTTI DI MAIS E MANDORLE

Mescolate la farina di mais con la fecola e l’amido di mais, aggiungete anche lo zucchero di canna, le mandorle tritate, un pizzico di vaniglia in polvere, l’olio e qualche goccia di acqua tiepida.

Lavorate l’impasto con le mani e mettelo a riposare in frigorifero per 30 minuti avvolto nella pellicola trasparente.

Scaldate il forno a 150°C, stendete la pasta alta circa 1 cm e formate i biscotti.

Spalmate su ogni biscotto un po’ di marmellata, distribuite su ogni biscotto qualche scaglia di mandorla e infornate per 15/20 minuti.

“Magie” in cucina: riso giallo senza zafferano!

I bambini lo chiamano teneramente “riso giallo”…ma potreste pensare che sia una ricetta monotona, fatta e rifatta…e se cambiassimo qualcosa?

Un piccolo ingrediente può dare lo stesso colore ma un nuovo sapore ad un piatto tradizionalissimo!

E non è lo zafferano!…avete già indovinato qual’è?

riso giallo
riso giallo
  • 300 g di riso integrale
  • 10 asparagi
  • 50 g di lievito alimentare in scaglie
  • 1/2 cipolla
  • 1 cucchiaio di curcuma in polvere
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Tagliate a fettine sottili la cipolla e fatela rosolare in padella con un filo di olio per qualche minuto,quindi aggiungete il riso, fatelo tostare e versate acqua pari al doppio del volume del riso, salate e portate a ebollizione, quindi continuate la cottura per 15 minuti.

Tagliate gli asparagi a rondelle, scottateli in abbondante acqua salata per 2 minuti, e uniteli al riso circa 5 minuti prima che il riso abbia ultimato la sua cottura.

Togliete il riso dal fuoco, aggiungete la curcuma in polvere, il lievito alimentare in scaglie, un filo di olio e servite.

Un piatto leggero e senza glutine: grano saraceno con fagiolini

Grano saraceno con fagiolini, un primo leggero, con un cereale che non mangiamo molto spesso, nonostante sia buonissimo e sia anche molto salutare.

grano saraceno con fagiolini
grano saraceno con fagiolini
  • 250 g di grano saraceno
  • 300 g di fagiolini
  • 4 cipollotti
  • olio di riso
  • salsa di soia

Versate il grano saraceno in 700 ml di acqua salata, portate a ebollizione e proseguite la cottura per 20 minuti.

Lessate in abbondante acqua salata i fagiolini per 10 minuti, quindi scolateli e tagliateli a pezzetti.

Fate rosolare in una padella unta i cipollotti tagliati a fettine sottili, quindi aggiungete i fagiolini e una spruzzata di salsa di soia, aggiungete infine il grano saraceno e servite.

Insalata di patate dolci e cetrioli: da provare!

Attraverso i conquistadores spagnoli le patate sono arrivate da noi intorno al XVI secolo, ma in realtà la loro origine è andina, dove tra Bolivia, Cile e Perù dove sono state da sempre mangiate dai popoli locali.

Ci sono moltissime varietà di patate, di vari colori e sapori, alcune di esse sono:

Patata Ratta: oblunga, dolce, pasta chiara, mangiabile con tutta la buccia. Di origine transalpina, la si trova soprattutto in Nord Italia.
Patata Olluco: originaria delle Andre peruviane, molto dolce, ideale per la frittura, inconfondibile grazie ai suoi sgargianti colori giallo e viola.
Patata viola: Colore intenso, sapore più complesso e aromatico delle normali patate bianche o gialle.

Patata dolce a pasta bianca: cremosa, fibrosa, dal sapore simile alla castagna.
Patata dolce a pasta arancione: lievemente più dolci e meno sode delle altre varietà.
Patata dolce a pasta viola: meno facili da reperire in giro, hanno un gusto più marcato.

Alcune varietà si prestano meglio di altre ad essere mangiate con la buccia, che è la sede di molti principi attivi diversi dagli amidi che compongono la polpa del tubero.

Una ricetta: INSALATA DI PATATE DOLCI E CETRIOLI

  • 500 g di patate dolci
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva
  • 2 cipolle
  • 2 cetrioli
  • 1 lime
  • 1 spicchio d’aglio
  • coriandolo tritato
  • sale
  • pepe
patate dolci
patate dolci

Preriscaldate il forno a 175° C per 20 minuti

In una ciotola unite l’olio alle patate dolci sbucciate e tagliate a dadini, mettete il composto in una teglia e fatelo cuocere nel forno (finché le patate dolci saranno cotte), quindi fatele raffreddare.

Tritate finemente le cipolle e l’aglio, tagliate i cetrioli a dadini e uniteli alle patate insieme ad una spolverata di coriandolo tritato, sale, pepe e una spruzzata di succo di lime.

Servite l’insalata a temperatura ambiente.

Un dolce cremoso irresistibile e vegano

Dessert di riso cremoso, fresco e delicato.

riso frullato dolce
riso dolce
  • 600 ml di latte di riso
  • 120 g di riso bianco
  • 50 g di zucchero di canna
  • 50 g di mandorle pelate
  • cacao amaro in polvere
  • 1 limone
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • cannella in polvere

Aprite la bacca di vaniglia e raschiate i semi mettendoli in una casseruola con 450 ml di latte di riso, lo zucchero di canna, una spolverata di cannella e la scorza grattugiata di 1/2 limone facendolo scaldare, mescolando, fino a quando lo zucchero si sará sciolto.

Aggiungete il riso, abbassate la fiamma, coprite la pentola parzialmente con un coperchio e fate cuocere per 30 minuti (fino a quando il latte sará completamente assorbito).

Frullate il riso aggiungendo gradualmente il latte rimasto fino ad ottenere una crema liscia, quindi unite le mandorle tritate e distribuite la crema in coppette, ultimate con una spolverata di cacao amaro e servite.

Un piatto che vi piacerà sicuramente

Quinoa saltata:

  • 300 g di quinoa
  • 200 g di piselli lessi
  • 2 zucchine
  • 1 spicchio di aglio
  • olio extravergine d’oliva
  • salsa di soia

Cuocete la quinoa in acqua salata fredda( il doppio del suo volume) per 15 minuti.

Quinoa
Quinoa

Tagliate a fettine sottili le zucchine.

Scaldate una padella con un filo di olio e una spruzzata di salsa di soia e fateci rosolare l’aglio schiacciato, quindi unite le zucchine e cuocetele a fuoco vivo per 5 minuti; aggiungete i piselli e la quinoa e fate insaporire il tutto per qualche minuto.