Mantecare si può al 100% vegetale!

Durante le nostre preparazioni, a volte, ci serve qualcosa per mantecare, ad esempio il nostro risotto…quindi cosa possiamo utilizzare al posto del “tradizionale” Parmigiano?

Questa è una ricetta che ci permetterà di ottenere una crema adatta alla mantecatura di piatti salati, ma potrete renderla anche dolce, ad esempio per accompagnare una torta, come farcitura, o come vero e proprio dolce al cucchiaio.

riso stracotto

riso stracotto

Per la versione salata basta lessare del riso bianco in poca acqua salata, facendolo stracuocere fino a quando sarà morbido (vedrete affiorare l’amido in superficie), quindi frullatelo e voilà!

riso frullato

riso frullato

La crema è pronta per mantecare i vostri piatti!

Ma se lo desiderate, una volta frullato potrete aggiungere dello sciroppo d’acero, del malto, una spolverata di cannella o del cacao zuccherato con cui decorate, farcire o gustare la crema di riso dolce una volta diventata fredda!

farcia dolce

farcia dolce

Annunci

Cena con una crostata salata.

Una crostata salata per cena vi sembra un’idea originale?!

Allora prepariamola insieme!

pasta frolla salata integrale

pasta frolla salata integrale

Per la frolla:

  • 150gg di farina integrale
  • 50 g di farina di grano saraceno
  • 50 g di olio extravergine d’oliva
  • 70 ml di acqua
  • sale

Unite in una ciotola la farina integrale e quella di grano saraceno.

A parte mescolate l’olio, l’acqua e una presa di sale, quindi unite le farine ed impastate fino ad ottenere una palla omogenea; avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.

per la farcia

per la farcia

Per la farcia:

  • 230 g di fagioli lessati
  • curcuma in polvere
  • 3 cucchiai di salsa di soia
  • 1 limone
  • prezzemolo
  • broccoli
  • lievito alimentare in scaglie

Frullate i fagioli insieme alla salsa di soia, al succo di mezzo limone, qualche ciuffo di prezzemolo e una abbondante spolverata di curcuma, mescolando fino ad ottenere una crema densa.

Stendete la frolla in una tortiera rivestita con carta da forno, bucatela con una forchetta, versateci la farcia e disponeteci sopra i broccoli, una spolverata di lievito alimentare in scaglie, quindi infornate a 180° per 20/25 minuti.

Se desiderate un effetto ancora più gratinato potete aggiungere una spolverata di pangrattato sulla verdura da far gratinare gli ultimi 5 minuti di cottura.

Chiamato Meraviglia dell’Universo: lo zenzero.

Nella lingua giapponese lo zenzero è la “Meraviglia dell’Universo” ed è da secoli riconosciuto per i suoi valori terapeutici nella medicina tradizionale orientale, da quella cinese a quella tibetana, ma anche gli scienziati di oggi si stanno avvicinando a questa splendida radice, perché sembra abbia capacità antitumorali!

Secondo uno studio della Columbia University lo zenzero sarebbe in grado di limitare lo stimolo della fame: basterebbe bere una tazza di infuso prima dei pasti per far meno fatica quando si è a dieta e aiutare il dimagrimento.

radice di zenzero

radice di zenzero

In generale, la sua capacità di restituire tono a tutto l’organismo la rende sicuramente una radice che dobbiamo avere in casa e che dobbiamo imparare ad utilizzare!

  • Ha proprietà digestive
    Infatti migliora i processi digestivi grazie alle oleoresine e agli oli essenziali che accrescono la secrezione di succhi gastrici, stimolano la produzione di bile e quindi favorendo il funzionamento dell’intestino.
  • Protegge lo stomaco
    Proteggere le pareti dello stomaco, permettendo così di ridurre i problemi di acidità gastrica.
  • Agisce a livello intestinale
    A livello intestinale riduce i gonfiori, favorisce l’eliminazione dei gas ed esercita una funzione calmante nei confronti degli spasmi.
  • È un antinfiammatorio
    Ha effetti analgesici ed antinfiammatori.
  • Allevia i problemi legati all’artrosi
    E’ scientificamente provato che sia in grado di alleviare i problemi legati all’artrite e all’artrosi.
  • È antiossidante
    E’ in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare, se poi viene utilizzato nella preparazione di piatti che prevedono anche l’uso di aglio e cipolla, questo ne aumenta le capacità.
  • Efficace contro la nausea
    Si può masticare lo zenzero candito, oppure usare l’olio essenziale nel diffusore, o bere un infuso con pezzetti di zenzero fresco per aiutare la diminuzione del senso di nausea.
  • È efficace contro lo stress
    Aiuta a combattere la malattia principale di oggi: lo stress, ma anche la stanchezza e il mal di testa.
  • Previene malattie invernali
    Permette di prevenire e guarire l’influenza, la tosse, la febbre, la bronchite e il mal di gola che solitamente ci affliggono d’inverno. Basta mettere in infusione alcuni pezzetti di zenzero in acqua bollente e berne più tazze durante il giorno.
tisana allo zenzero

tisana allo zenzero

  • Ha proprietà antitumorali
    Aiuta la lotta contro la formazione e lo sviluppo delle cellule tumorali, in particolare nella prevenzione del tumore alla prostata, al colon, allo stomaco e alle ovaie.

…serve altro per convincerci che sia una radice UTILE al nostro organismo?!? Per me no…e poi io adoro il suo profumo e il suo sapore leggermente piccante! 🙂

Ormai lo trovate in moltissimi supermercati, oppure in erboristeria o ancora nei negozio che vendono spezie online (…dove lo compro io ad ottimi prezzi!).

😉

Pane “squarato” di Marsala.

Sono stata per lavoro a Marsala, in Sicilia, e ci ho lasciato un pezzetto del mio cuore!

La Sicilia è tutta bellissima, ma Marsala in particolare è una città pulita, curata, accogliente, con persone amichevoli e disponibili verso chiunque, soprattutto verso persone che come me soffrono di allergie/intolleranze alimentari!

…è stata una terra che ho scoperto e iniziato ad amare con piacere, nel quale non vedo l’ora di tornare!

Qui ho avuto il piacere di assaggiare piatti tradizionali di una bontà incredibile…uno di questi? Il Pane squarato di Marsala!

Il “Pane squarato di Marsala” è chiamato così perché si ottiene mediante un antico sistema di lavorazione che tradizionalmente si preparava solo nel periodo di Pasqua o Natale, ma che oggi potete trovare nella maggior parte dei forni di Marsala tutto l’anno.
La caratteristica di questo pane è che prima di essere infornato viene rapidamente immerso nell’acqua calda, da qui il termine in siciliano “squarare”, che indica tale procedimento.

Gli ingredienti sono la farina di semola di grano duro di origine rigorosamente siciliana, semi di anice, lievito naturale chiamato “crescenza o livateddru”, acqua e sale marino prodotto nelle saline della provincia di Trapani.

  • 2 kg di farina di semola di grano duro
  • lievito madre
  • acqua tiepida
  • 20 gr di sale
  • semi di anice

Per preparare il lievito si prende un po’ di impasto del giorno precedente, ridotto in polpettine, unte con olio extra vergine di oliva e lasciate riposare 12-48 ore in un luogo fresco avvolte in un panno di cotone o di juta; la sera prima della panificazione si mescola questo impasto con il lievito madre.

Dopo aver preparato l’impasto del pane, nel quale sono stati aggiunti i semi di anice ed il sale, lo si lascia riposare per circa 1 ora prima di formare le pagnotte/ciambelle da circa 500 g che vanno lasciate riposare per una seconda ora sotto un panno.

A questo punto le pagnotte sono pronte per la “squaratura”; ogni forma viene immersa per pochi secondi nell’acqua bollente e quindi appoggiata su un tavolo pieno di semola, infine sistemata su assi di legno all’aria aperta, mentre si prepara il forno alla temperatura ideale di circa 220°.

IMG_4277-3

pane squarato di Marsala

Il forno deve essere alimentato con rami secchi d’ulivo o vite; la cottura dura circa 45 minuti a temperatura calante; una volta terminata la cottura, quando il fuoco è spento, il forno viene ripulito ogni volta con una lunga scopa di palma nana bagnata.

Io solitamente non amo l’anice, ma questo pane è talmente buono e dai sapori squisitamente equilibrati che mi è piaciuto dal primo assaggio.

Pain au chocolate per colazione al profumo di cannella

Versione integrale con profumo di cannella per una colazione alla francese:

Pain au chocolate

Pain au chocolate

  • 300 gr di farina integrale
  • 100 gr di farina tipo “0”
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100 ml di latte di soia
  • 50 ml di acqua tiepida
  • 1 pizzico di sale
  • 30 gr di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • cannella
  • gocce di cioccolato (sciogliete il cacao amaro con qualche goccia di acqua e fatelo solidificare in frigorifero)

Impastate bene tutti gli ingredienti aggiungendo una abbondante spolverata di cannella, quando l’impasto sarà pronto aggiungete qualche goccia di cioccolato e impastate velocemente, formate delle palline e disponetele su una placca coperta con carta da forno bagnata e strizzata, infornate a 200° per 20 minuti.

Mi trovate tra gli scaffali di tutte le librerie, anche sugli scaffali “digitali”!

Se cercate tra gli scaffali di tutte le librerie (tradizionali o online) nella sezione cucina, alimentazione, allergie/intolleranze, spesso anche sotto diete potrete trovare i miei libri:

  • “Il Grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte”
  • “99 dolci senza latte”

Ed. L’Età dell’Acquario

…poi fatemi sapere qui, sulla mia pagina Facebook: senza latte-manuale di cucina alternativa o su Twitter: @senzalatteOrg cosa ne pensate e soprattutto se avete provato a preparare alcune delle mie ricette!…ci tengo, vi spetto!281252_132086740283020_329627396_n

Seguitemi su internet amici!

Un sito nel quale trovare informazioni, ricette, curiosità, eventi, libri, film, e tanto altro che può aiutare chi soffre di una allergia o intolleranza al lattosio e alle proteine del latte, ai celiaci, ai vegani e alle persone che semplicemente amano il proprio corpo e vogliono mantenersi in salute mangiando sano!

Vi aspetto!