Domani: festa degli innamorati a tavola.

Per chi festeggia San Valentino un dolce non può mancare, e se poi è rosso come il colore dell’amore è ancora meglio! 😉

Stasera serviamo la Red Velvet, ma in versione più leggera!

torta

red velvet

Per la torta:

  • 175 g di farina
  • 175 g di fecola di patate
  • 250 g di zucchero di canna
  • 75 g di burro vegetale
  • 75 g di olio di semi
  • 250 g di yogurt di soia
  • 1 cucchiaio di aceto di mele
  • 10 g di cacao amaro in polvere
  • 1 bustina di vanillina
  • 12 g di lievito per dolci
  • sale
  • 6 cucchiai o più di colorante per alimenti rosso
  • fragole, lamponi, ribes o composta di frutti rossi

Per la crema:

  • 500 g di formaggio vegetale spalmabile
  • 250 g di burro vegetale
  • 200 g di zucchero a velo
  • 500 g di panna vegetale da montare

Per la torta:

Mescolate lo yogurt con l’aceto di mele e il colorante.

Setacciate la farina con la fecola e il cacao, unite la vanillina, un pizzico di sale e il lievito.

Lavorate a crema il burro vegetale con l’olio e lo zucchero.

Unite gli ingredienti secchi al composto di burro e zucchero, alternandoli con la miscela colorata di yogurt e aceto di mele, quindi versate il composto in uno stampo per torte di 20 cm di diametro e infornate a 170°C per 45 minuti.

Per la crema:

Lavorate il burro vegetale con lo zucchero a velo fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungete il formaggio vegetale spalmabile e amalgamate il tutto.

Montate la panna vegetale e con una frusta e aggiungetela poco alla volta alla crema di formaggio vegetale.

fate raffreddare la torta completamente, tagliatela a strati e spalmate ogni strato di crema, quindi decorate con la crema rimasta e della frutta fresca rossa o della marmellata di frutti rossi.

Annunci

Provati per voi amici!

Non dimenticatevi di guardare sul mio sito i posti dove andare a mangiare, sono posti dove ho mangiato personalmente e dove potrete mangiare cose buonissime in tutta sicurezza!

DOVE MANGIARE: PROVATI PER VOI!

E se ci mangerete fatemi sapere la vostra opinione, o fatemi sapere se ci sono posti che vorreste condividere sul sito, o consigliarmi!

dove mangiare

dove mangiare

Un messaggio “sano”, guardatelo!

Finalmente la televisione americana manda in onda uno spot con un messaggio di buona alimentazione!

Dopo tonnellate di maccheroni al formaggio, pizze e fast food uno spot carino ed intelligente per promuovere la cucina sana e fresca, riso con verdure…niente pizza congelata, ma cucinare tutti insieme e godersi un’ottima cena preparata con le proprie mani!

Una cena così non ha eguali, aiuta i piccoli a crescere con sani principi alimentari ed è un ottimo modo per trascorrere insieme del tempo, divertendosi e gustandosi alla fine un piatto che avrà sempre un ingrediente segreto…! 😉

 

Cucinate mai con i vostri figli, mariti, fidanzati o amici?

Io sì! 🙂

Muffin per cena…

Stasera avevo voglia di qualcosa di buono e di nuovo, avevo dei broccoli nel frigorifero ed ho pensato che in questa versione potessero essere “deliziosamente diversi”!

  • 1 broccolo
  • 40 g di farina
  • 230 g di latte di soia
  • 2 cucchiaini di tahini
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 cucchiaino di lievito
  • salsa di soia
  • sale
  • olio extravergine d’oliva

Cuocete il broccolo al vapore fino a quando sarà bello morbido.

In un mixer unite la farina, il latte di soia, la curcuma, il lievito e una spruzzata di salsa di soia, e frullate il tutto.

Ungete e infarinate uno stampo da muffin e riempiteli con la pastella per 3/4, quindi infornateli a 200° C per 25 minuti, fino aquando saranno dorati.

Nel frattempo mettete nel mixer il broccolo e la salsa tahini fino ad ottenere una crema densa, quindi regolare di sale.

broccoli

broccoli

Sfornate i muffin, lasciateli raffreddare qualche minuto, quindi con l’aiuto di una tasca da pasticcere con una punta liscia forate i muffin e farciteli con la crema di broccoli, quindi servite.

…A volte basta poco per rendere speciale una verdura!

Non siete d’accordo con me? 😉

Antipastino sfizioso?!

pasticceria salata biscotti tartine sandwich stuzzichini

antipasti

Antipastini…uno tira l’altro!

Questa sera ne prepareremo uno leggero e soprattutto veloce!

Eccovi un millefoglie che non solo voi piacerà per i suoi sapori delicati, ma sarà anche bello da vedere!

  • 250 g di zucca
  • 400 g di porri
  • 250 g di patate
  • pomodorini
  • rosmarino
  • olio di oliva extra vergine
  • sale
  • cajun

Tagliate le patate, la zucca e la parte bianca dei porri a fettine sottilissime; tagliate i pomodorini a metà.

Condite separatamente ciascuna verdura con una presa di sale, una spolverata di cajun e un cucchiaio abbondante di olio.

Rivestite una teglia dai bordi alti con carta da forno e distribuite uno strato uniforme di fette di patate, poi uno di porri, infine uno di zucca, quindi ultimate con uno strato di pomodorini; coprite la teglia con un foglio di alluminio da cucina e infornatela per 20 minuti a 180 °C, quindi togliete l’alluminio e proseguite la cottura per altri 10 minuti.

Servite il millefoglie caldo, tagliato in piccoli quadrati, con una spolverata di rosmarino profumato.

Buono, non credete?!?

Mai dire “solo un tè”!

Il per molti popoli è entrato a far parte della vita quotidiana, e in molti casi non è solo una bevanda calda dal sapore gradevole ma rappresenta un modo di vivere, un gesto di accoglienza, un segno di amicizia e di ospitalità, una pausa dalla confusione della vita moderna…come amo chiamarla io: una coccola!

Ma il non solo questo, ma molto molto di più! Il tè ha dei benefici nascosti, che pochi conoscono: contribuisce a contrastare malattie anche croniche, come le malattie cardiache o i tumori grazie ai flavonoidi, molti dei quali hanno funzione antiossidante, capaci di raccogliere e disattivare i radicali liberi potenzialmente dannosi!…ad esempio 1 tazza di tè verde fornisce circa 200 mg di flavonoidi, e l’assunzione di 3 tazze di tè al giorno per 2 settimane fa aumentare di circa il 25% la concentrazione di flavonoidi nel sangue e le loro proprietà antiossidanti!…mica male!

tè

Lo immaginavate? …La semplicità con cui beviamo una tazza di tè rende difficile immaginare che in ogni singolo sorso ci siano sostanze capaci di fortificare le nostre difese immunitarie!

Io ammetto di non avere una vera e propria preferenza, forse al primo posto metterei il tè turco, dal sapore e dal profumo intensi! Ma la cosa per me fondamentale e che NON sia zuccherato, per poter godere a pieno dei suoi aromi, anche se questo non modificherebbe le sue proprietà benefiche!

…quindi mai dire “No grazie” ad una tazza di tè! 😉

A voi quale piace di più? Quello nero, bianco, verde, il classico tè inglese, quello affumicato, ai frutti, alle spezie…?

Proteine vegetali, parliamone.

Non lo sapevate? Ma certo, anche i cibi vegetali contengono proteine!

Si tende a credere che solo i cibi di origine animale possiedano le proteine che ci servono per vivere una vita sana, ma non è così:

le verdure, gli ortaggi, i semi e i legumi oltre ad essere ricchi di fibre, vitamine e sali minerali forniscono anche una buona dose di proteine.

proteine vegetali

proteine vegetali

Alcuni esempi:

  • cavolo romano: 15 g
  • cavolfiore: 10 g
  • spinaci: 6 g
  • peperoni: 5 g
  • asparagi: 5 g
  • funghi: 5 g
  • melanzane: 4 g
  • patate: 2 g
  • una tazza di latte vegetale e lo yogurt vegetale, ad esempio quello di soia: 7 g
  • pinoli: 32 g
  • arachidi: 29 g
  • mandorle: 22 g
  • pistacchi: 18 g
  • anacardi: 15 g
  • noci: 14 g
  • nocciole: 14 g
  • quinoa: 14 g
  • tofu: 16 g
  • tempeh: 23 g
  • fave: 27 g
  • lenticchie: 23 g
  • fagioli: 24 g
  • piselli: 22 g
  • ceci: 21 g

Il nostro fabbisogno proteico quotidiano: la FAO ha stabilito “un grammo per kg di peso corporeo”; tale quota è standardizzata per sopperire ai bisogni della “popolazione media” e non tiene conto della razza, del sesso e delle abitudini di vita.

Una regola generale che va bene sempre, per ogni alimento? Né troppo, né troppo poco.