Avete mai provato la pasta senza glutine fatta in casa?!

Le allergie e le intolleranze, lo sappiamo bene, sono purtroppo in continuo aumento; gli allergici/intolleranti al lattosio e i celiaci sono i due gruppi più numerosi, quindi pensando a tutti ecco una ricetta veloce per preparare in casa la pasta senza glutine, ed essere pronti ad ospitare alla nostra tavola anche i nostri amici celiaci!

In commercio potete trovare diversi tipi di mix di farine nate apposta per chi soffre di intolleranza al glutine, che hanno come simbolo la spiga di grano sbarrata2000px-Gluten_free_SVG.svg_.png, ma potete prepararla in casa facilmente, scegliendo tra farine di grano saraceno, riso, castagne o quinoa.

  • 300 g di farina di grano saraceno
  • 200 g di farina di riso
  • 4 uova
  • sale
  • 10 ml di olio extravergine di oliva

Setacciate le farine e formare una piccola montagna in cui fare un buco al centro, versateci dentro le uova e cominciate ad amalgamare, quindi aggiungete due pizzichi di sale e l’olio, impastando fino a quando otterrete una pasta liscia e malleabile (se il composto risultasse troppo duro aggiungete poco alla volta dell’acqua), quindi stendete la pasta e tagliatela del formato che preferite.

…celiaci o no è buonissima!

Mai provata?pasta-di-soia.jpg

 

 

Annunci

Frittelle salate: ceci e broccoli!

FRITTELLE DI CECI E BROCCOLI

  • 400 g di farina di ceci
  • 1 broccolo
  • 1 cucchiaino di lievito alimentare
  • 150 ml di olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
  • curry
  • olio per friggere

Lessate il broccolo in pentola a pressione o al vapore, quindi tritatelo.

In una pentola setacciate la farina di ceci, aggiungete 350 ml di acqua, mescolando con una frusta per evitare che si formino i grumi, quindi aggiungete anche due prese di sale, pepe e una abbondante spolverata di curry, e cuocete per 10 minuti, quindi aggiungete anche il broccolo tritato e il lievito alimentare e cuocete fino a quando il composto si staccherà dalle pareti.

frittelle

frittelle

Versate il composto su una spianatoia umida, spianatelo ad uno spessore di circa 1 dito e lasciatelo raffreddare completamente, quindi ricavate le vostre frittelle con uno stampino e friggetele in abbondante olio caldo fino a quando saranno dorate su entrambe i lati.

I miei libri in tutte le versioni!

I miei libri per tutti!…per conoscere, per cucinare insieme, in maniera sana e consapevole, senza contaminazioni e senza privazioni, con molte ricette Vegan friendly! Potete trovare i miei libri in tutte le librerie!

Ma i miei libri non sono solo in versione cartacea, tradizionale, sono anche in versione Ebook.

Ad esempio su Amazon “Il grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte”

e “99 dolci senza latte” potete trovarli in entrambe i formati. 🙂

…voi quale formato preferite?

Muffins salati a cena!

Stasera avevo voglia di qualcosa di buono e di nuovo, avevo dei broccoli nel frigorifero ed ho pensato che in questa versione potessero essere “deliziosamente diversi”!

  • 1 broccolo
  • 40 g di farina
  • 230 g di latte di soia
  • 2 cucchiaini di tahini
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 cucchiaino di lievito
  • salsa di soia
  • sale
  • olio extravergine d’oliva

Cuocete il broccolo al vapore fino a quando sarà bello morbido.

In un mixer unite la farina, il latte di soia, la curcuma, il lievito e una spruzzata di salsa di soia, e frullate il tutto.

Ungete e infarinate uno stampo da muffin e riempiteli con la pastella per 3/4, quindi infornateli a 200° C per 25 minuti, fino aquando saranno dorati.

Nel frattempo mettete nel mixer il broccolo e la salsa tahini fino ad ottenere una crema densa, quindi regolare di sale.

Sfornate i muffin, lasciateli raffreddare qualche minuto, quindi con l’aiuto di una tasca da pasticcere con una punta liscia forate i muffin e farciteli con la crema di broccoli, quindi servite.

…A volte basta poco per rendere speciale una verdura!

Non siete d’accordo con me? ;-)broccoli-DSC_1445.jpg

Colazione: pessima abitudine saltarla!

La colazione è il pasto più importante di tutta la giornata…e anche il mio preferito!

Scegliere la colazione giusta è molto importante, e non tutte le colazioni hanno le stesse qualità nutritive, sia che sia una colazione dolce che salata!

Ecco qui una colazione salata un po’ diversa dalla “solita” colazione, che contiene tutto ciò che ci serve per iniziare la nostra giornata!colazione-dietetica-1.jpg

  • 3 cucchiai di ricotta vegetale
  • 1/2 cucchiaino di scorza di limone grattugiata
  • 1 cucchiaino di succo di limone
  • 1/2 cucchiaini di miele
  • 1 cucchiaino di olio extravergine d’oliva
  • 2 tazze di baby spinaci
  • 1/2 tazza di farro
  • melograno
  • 1 cucchiaio di mandorle
  • sale

Cuocete il farro e gli spinaci in abbondante acqua con un pizzico di sale.

Nel frattempo tostate le mandorle in una padella per qualche minuto.

In una ciotola unite la ricotta, la buccia del limone grattugiata e il miele; in un’altra ciotola unite l’olio, il succo di limone e una presa di sale.

Mettete in ogni ciotola 3 cucchiai di farro cotto e 3 cucchiai di spinaci ben scolati, quindi unite i due composti precedentemente preparati e ultimate mettendoci sopra una manciata di chicchi di melograno e le mandorle tostate.

E voi che colazione fate?

Un bel messaggio di buona alimentazione!

Finalmente la televisione americana manda in onda uno spot con un messaggio di buona alimentazione!

Dopo tonnellate di maccheroni al formaggio, pizze e fast food uno spot carino ed intelligente per promuovere la cucina sana e fresca, riso con verdure…niente pizza congelata, ma cucinare tutti insieme e godersi un’ottima cena preparata con le proprie mani!

Una cena così non ha eguali, aiuta i piccoli a crescere con sani principi alimentari ed è un ottimo modo per trascorrere insieme del tempo, divertendosi e gustandosi alla fine un piatto che avrà sempre un ingrediente segreto…! 😉

 

Cucinate mai con i vostri figli, mariti, fidanzati o amici?

Io sì! 🙂

zuppa di carote

In realtà esistono moltissime varietà di caroteche si differenziano in primis per il colore: rossa, gialla, bianca, nera e arancione, ma ovviamente la più conosciuta e diffusa è quella arancione!spesa-colore.jpg

Le carote sono alimenti poco calorici e quasi senza grassi, ricche di fibre, alfacarotene e betacarotene, ma anche sali minerali quali potassio, ferro, calcio, fosforo, sodio, rame e magnesio, vitamina C, D, E,  B2 e B6, inoltre hanno un ruolo fondamentale nell’equilibrio e nella protezione dello stomaco: rinforzano e impermeabilizzano le pareti dello stomaco difendendolo dai microorganismi nocivi e favorendo la digestione.

Riequilibrano l’intestino, tonificano il fegato e i reni stimolando la diuresi, e rigenerano le cellule e la riparazione dei tessuti, sono dei grossi contenitori di antiossidanti e di antiinfiammatori e per questo motivo riescono a proteggere il cuore e il sistema cardiocircolatori a prevenire l’arteriosclerosi e l’invecchiamento, hanno inoltre proprietà utili per prevenire le infezioni dell’apparato respiratorio e per proteggerci dall’inquinamento!

Se siete persone che passano molto tempo davanti alla televisione, al computer o in mezzo allo smog e all’inquinamento, specialmente se siete fumatori, consumate carote perché il vostro corpo potrebbe necessitare di vitamina A (bruciata dalle cattive abitudini!) e carotenoidi.

Quindi questa sera per cena vi consiglio una bella zuppa di carote!

Facile da preparare, colorata e profumatissima grazie agli agrumi e allo zenzero!

  • 600 g di carote
  • 1 porro
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla
  • 2 arance
  • 1 lime
  • zenzero in polvere
  • olio extravergine d’oliva
  • miso

Preparate il brodo con il gambo di sedano, 1 carota, la cipolla e 1 cucchiaino di miso.

Nel frattempo tagliate le carote e il porro a rondelle, e tagliate la scorza di arancia e di lime a striscioline sottili.

vellutata-di-carote-586x596.jpgMettete un filo di olio in una pentola, fateci rosolare le carote e il porro per qualche minuto quindi aggiungete anche le striscioline di arancia e lime (tenendone da parte qualcuna per decorare il piatto), e un cucchiaino di zenzero, infine aggiungete un po’ di brodo vegetale, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 20 minuti.

Frullate il tutto allungandolo un pochino se non dovesse avere la consistenza di una crema, quindi rimettete sul fuoco e aggiungete il succo delle due arance.

Servite con un filo di olio a crudo e le striscioline di agrumi messe da parte.

Se doveste trovare le carote di altro colore sbizzarritevi a variare! 😉

Visto che anche l’occhio vuole la sua parte io spero di trovare presto quella viola…la zuppa viola mi ispira e a voi?