ZUPPA DI LENTICCHIE

Amo le lenticchie sia asciutte che in zuppa, questa ricetta è speciale.

  • 250 g di lenticchie
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipollotto
  • Curcuma in polvere
  • Cumino in polveree
  • Zenzero in polverre
  • Tamari
  • Olio extravergine d’oliva

Lavate e tagliate le verdure in piccoli pezzi, mettetele in una pentola con un filo di olio  e fatele rosolare qualche minuto.

vellutata-di-lenticchie1

zuppa di lenticchie

Aggiungete le lenticchie e brodo vegetale o acqua coprendo il tutto, quindi portate ad ebollizione; abbassate la fiamma al minimo e cuocete per 20 minuti.
Aggiungete una spolverata di curcuma, di cumino e di zenzero, una spruzzata di tamari, lasciando cuocere per altri 5 minuti, quindi frullate il tutto e servite con un filo di olio.

Insieme tra forni e fornelli!!!

A ottobre del 2014 ho scritto il mio primo libro.

L’ho scritto proprio per aiutare più persone possibili a convivere con una grave allergia alimentare o on un’intolleranza, ma anche semplicemente per suggerire qualche ricetta interessante a chi voglia fare una precisa scelta di vita anche in campo alimentare e per andare incontro a chi voglia seguire un regime alimentare sano o leggero, ma non per questo triste per il palato e monotono nei sapori.

Il grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte

Il grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte, Edizioni L’Età dell’Acquario 2014.
senzalatte-cupQuando si scopre di essere allergici o intolleranti al lattosio e alle proteine del latte, la prima domanda che ci si fa è: «E adesso cosa mangio?». Perché moltissimi alimenti contengono latte, lattosio, siero di latte, latte in polvere o derivati, sia come ingredienti effettivi che come conservanti naturali. Ci si sente così di fronte a una scelta comunque svantaggiosa: mettere in pericolo la salute o cambiare radicalmente in peggio la qualità della vita. In realtà, una situazione che all’inizio può mettere in grave difficoltà può trasformarsi in un’occasione per rinnovare la propria idea di cucina e per acquisire maggiore consapevolezza riguardo agli ingredienti che utilizziamo ogni giorno. Dopo un’interessante introduzione sulle intolleranze e le allergie alimentari, su come riconoscerle e viverle serenamente, con molti utili consigli per chi si trova ad affrontare una dieta (e una vita!) tutta nuova, l’autrice propone un’ampia scelta di ricette stuzzicanti e appetitose – tra antipasti, primi, secondi, contorni, dressing e dolci –, per intolleranti non solo al lattosio ma anche al glutine, per i vegani e per tutti coloro che condividono la loro vita e le loro scelte, ma non vogliono rinunciare ai piaceri del palato. Anche senza il latte, la cucina può restare una fonte di soddisfazione e di gioia.

A distanza di un anno, a ottobre 2015, è uscito il mio secondo libro, dedicato completamente ai dolci e naturalmente senza latte.

99 dolci senza latte99 dolci senza latte, Edizioni L’Età dell’Acquario 2015.
senzalatte-cup«Sei allergico al lattosio?! Oh, poveretto, non puoi mangiare nemmeno un dolce…». E invece no, anche gli allergici e gli intolleranti potranno finalmente concedersi deliziosi peccati di gola… anzi, se ne potranno concedere addirittura novantanove! In questo libro troverete infatti altrettante ricette dolci e golose − persino sane e un po’ dietetiche −, prive di latte, lattosio e derivati, in parte (quaranta di esse) adatte anche ai vegani perché senza ingredienti di origine animale.
Novantanove ricette buone, leggere e semplici da realizzare, che non hanno nulla da invidiare alla tradizione della pasticceria italiana e internazionale. Nessuno, fra i vostri commensali, si accorgerà che non contengono latte e burro. Rimarrà un vostro piccolo segreto!
Cosa state aspettando allora? Mettetevi ai fornelli e sfatate il mito dei dolci poco golosi e privi di sapore per intolleranti. Coccolatevi con bavaresi alla gelatina di fragole, bignè alla crema, bombolini al cioccolato, budini, cannoli e molto altro!

CRESCENZA VEG

CRESCENZA VEG, per non farsi mancare neanche i formaggi, anche se abbiamo una allergia o intolleranza al latte e ai suoi derivati!

Un piccolo segreto per rendere il sapore molto simile alla crescenza di origine animale è usare il lievito alimentare in fiocchi, che serve a conferire un sapore particolare, che ricorderà molto quello del formaggio “tradizionale”.

  • 250 ml di latte di soia
  • 25 g di fecola di patate
  • 5 g di maizena
  • 30 g di panna vegetale
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 pizzico di sale
  • 120 g di yogurt di soia
  • 1 cucchiaino di lievito alimentare a scaglie

Versate il latte di soia in un pentolino, unite l’amido di mais e la fecola di patate setacciati e mescolate le farine con il frustino, fino a sciogliere tutti i grumi.

Salate a piacere, aggiungete un cucchiaio di succo di limone, la panna di soia ed il lievito alimentare in polvere.

Panna vegetale fatta in casa: mixare 1 parte di latte di soia con 2 parti di olio di semi, fino ad ottenere una consistenza densa).

Portate il pentolino sul fuoco e, continuando a mescolare, cuocete fino al raggiungimento dell’ebollizione.

Rimuovete il pentolino dal fuoco, unite lo yogurt di soia e lasciate raffreddare per 2 ore.

 

 

img_2176

crescenza veg

PENNE DI FARRO AL SUGO SAPORITO

Un primo con un sugo saporito, ma con un cereale diverso dal grano duro: il farro.

penne-di-farro-con-sugo-piccante-di-cipollotto-pomodoro-e-lenticchie-2_thumb2

penne di farro

  • 320 g di penne di farro
  • 50 g di zucca cotta
  • 20 g di avocado
  • 30 g di pomodori secchi
  • Olive denocciolate
  • Olio extravergine di oliva

Cuocete la pasta in abbondante acqua salata.
Tagliate le olive a rondelle.
Tagliate 20 g di pomodori secchi a cubetti.
Frullate la zucca con l’avocado e i pomodori secchi rimasti, quindi aggiungete le olive tagliate a rondelle e i dadini di pomodori secchi e condite la pasta.

Un sito utile a tutti coloro che “si amano” anche in cucina.

Un sito nel quale trovare informazioni, ricette, curiosità, eventi, libri, film, e tanto altro che può aiutare chi soffre di una allergia o intolleranza al lattosio e alle proteine del latte, ai celiaci, ai vegani e alle persone che semplicemente amano il proprio corpo e vogliono mantenersi in salute mangiando sano!

Vi aspetto!

Il “Parmigiano” per noi!

Facilissimo da preparare e buonissimo!

  • 50 g di mandorle pelate
  • 1 cucchiaio di lievito alimentare in scaglie
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo tostati1 cucchiaino di semi di girasole
  • Sale

Tritate il tutto con una presa di sale fino ad ottenere una consistenza fine ma granulosa, simile al formaggio grattugiato.
Usatelo come insaporitore dei vostri piatti, e il parmigiano non vi mancherà di certo!

Frullati per tutti i gusti.

Un frullato depurante o quello goloso?

Io ho scelto…e voi quale scegliete?

FRULLATO DETOX

  • 1 gambo di sedano
  • 1/2 cetriolo
  • 6 mele verdi
  • 1 limone

Tagliate la frutta a dadini, pelate il limone a vivo e frullate il tutto e bevete il frullato subito.

succhi-di-frutta

frullati

FRULLATO GOLOSO

  • 2 banane
  • 300 ml di acqua di cocco
  • 1 pera
  • 4 datteri
  • 2 cucchiai di cacao amaro
  • 1 mando
  • 400 g di futti di bosco
  • 1 pezzo di zenzero fresco

Pulite la frutta e grattugiate lo zenzero, quindi frullate il tutto e gustate subito.