Frittelle di riso agli agrumi…una delizia!

FRITTELLE DI RISO AGLI AGRUMI

  • 250 g di riso
  • 150 g di farina di riso
  • 1 arancia
  • 1 limone
  • sale
  • olio per friggere

Cuocete il riso in abbondante acqua con un pizzico di sale, la scorza di arancio e quella di limone; una volta cotto eliminate le scorze e fatelo raffreddare completamente, quindi aggiungete la farina di riso e impastate, aggiungendo un pochino di succo di arancia e limone se il composto fosse troppo asciutto.

frittelle di riso
frittelle di riso

Con le mani o un cucchiaio formate delle palline e cuocetele in abbondante olio fino a quando saranno belle dorate.

Zenzero e ciuoccolata…che coppia!

Oggi ho voglia di cioccolato…bhe, mettiamoci ad impastare per realizzare dei profumati biscottini, pronti per una coccola dopo cena con una tisana bollente nell’altra mano!

  • 150 g di farina integrale
  • 50 g di farina farro
  • 100 g di farina amaranto
  • 60 g di zucchero di canna
  • 100 g di olio di mais
  • 60 g di gocce di cioccolato fondente
  • bicarbonato
  • 1 cucchiaio di zenzero in polvere
  • lime o limone
  • noci
zenzero
zenzero

Unite le farine, lo zucchero di canna e aggiungete lo zenzero, quindi aggiungete le gocce di cioccolato fondente, l’olio di mais, 1/2 cucchiaino di bicarbonato, una spruzzata di lime o limone (se l’impasto risultasse troppo asciutto aggiungete poco alla volta un po’ di acqua).

Impastate bene fino ad ottenere un composto liscio, quindi avvolgetelo nella pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigorifero per 30 minuti.

Scaldate il forno a 180°; nel frattempo realizzate i vostri biscotti quindi premete su ogni biscotto un gheriglio di noce, disponeteli su una teglia rivestita con carta da forno e infornate per circa 15 minuti.

…Lo zenzero aiuta la digestione, quindi questi biscotti saranno perfetti per un dolcissimo dopo cena!

Siete d’accordo con me?

Una ricetta crudista che vi piacerà sicuramente

cous cous crudista
cous cous crudista

COUS COUS:

  • 500 g di cavolfiore
  • 160 g di zucca
  • 40 g di uva sultanina
  • 50 g di semi di zucca
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 limone
  • prezzemolo
  • maggiorana
  • sale
  • olio extravergine d’oliva
  • pepe

Mettete in ammollo l’uva sultanina per 30 minuti; tritate il prezzemolo.

Nel frattempo tagliate la zucca a dadini, mettetela in una ciotola e conditela con un filo di olio, un pizzico di sale, maggiorana, il succo di limone e lo spicchio di aglio tritato, lasciandola marinare per 30 minuti.

Mettete il cavolfiore in un frullatore e tritatelo fino a quando avrà raggiunto una consistenza granulosa.

Tritate i semi di zucca e strizzate l’uva sultanina, quindi unite tutti gli ingredienti, condendoli con un filo di olio, sale e pepe e una spolverata di prezzemolo tritato.

Mangiare cubi crudi è molto importante per la nostra salute!

Rafforzare il nostro sistema immunitario è davvero semplice…non pensate sia così?!

Ecco come: mangiando cibi crudi! Semplice no?!

Mangiare cibi crudi ha grandi effetti benefici sul nostro sistema immunitario, visto che la cottura dei cibi li priva di molti nutrienti.

Con la cottura si modifica la struttura delle proteine, si disattivano anche gli enzimi, quindi la digestione sarà più lenta, le vitamine si abbassano fino ad annullarsi con la cottura (dal 10 al 100%), e questa forbice dipenderà dal grado di temperatura raggiunta e dalla durata del tempo di cottura, mentre i grassi vegetali, presenti negli oli e nei semi oleosi, sono invece prevalentemente insaturi (monoinsaturi o polinsaturi), e quando vengono trattati termicamente tendono a cambiare la loro struttura molecolare e a saturarsi.

E’ bene imparare ad abituarsi ad usare olio di condimento e semi a crudo.

DSCN1856.JPG

INVOLTINI DI ZUCCHINE:

  • 2 zucchine
  • 100 g di mandorle pelate
  • 1 limone
  • 1 spicchio di aglio
  • paprika in polvere
  • timo
  • dragoncello
  • olio extravergine d’oliva
  • erba cipollina

Tagliate le zucchine a fette sottili nel senso della lunghezza, quindi disponetele a strati in uno scolapasta con del sale per 1 ora.

Tritate il timo e il dragoncello; tritate anche le mandorle a farina e unite il succo del limone, l’aglio, una presa di sale, una spolverata di paprika, il timo e il dragoncello tritati, infine un filo di olio extravergine d’oliva.

Asciugate le zucchine e disponetele su un piatto vassoio, spennellate ogni fetta con un po’ di composto precedentemente preparato e arrotolatele su loro stesse chiudendole con un filo di erba cipollina.

Il mio formaggio spalmabile vegetale alle erbe!

E se vi viene voglia di uno snack leggero, o di un sandwich, o di una bruchetta…come fate senza un delizioso formaggio spalmabile?

url.jpg

Ecco una soluzione: formaggio spalmabile vegetale alle erbe!

  • 3 panetti di tofu classico
  • 4/5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • 10 foglie di basilico
  • 1 rametto di rosmarino
  • 2 rametti di prezzemolo
  • 1 mazzetto di erba cipollina
  • 10 foglie di salvia

Sbollentate i panetti di tofu in acqua per 2/3 minuti in modo da ammorbidirli, asciugateli con della carta assorbente e tagliateli a cubetti.

Screen Shot 2016-01-02 at 02.17.11.png

Tritate finemente le erbe e mettetele nel mixer insieme ai cubetti di tofu, all’olio e al sale, quindi frullate fino a quando avrà assunto la consistenza di una crema (eventualmente aggiungete qualche cucchiaio di acqua per rendere il composto più cremoso).

Facile, veloce e buonissimo…spalmate a piacere!

Che ne pensate?

Una tazza che ha un suo potere! ;-)

Il per molti popoli è entrato a far parte della vita quotidiana, e in molti casi non è solo una bevanda calda dal sapore gradevole ma rappresenta un modo di vivere, un gesto di accoglienza, un segno di amicizia e di ospitalità, una pausa dalla confusione della vita moderna…come amo chiamarla io: una coccola!

A voi quale piace di più? Quello nero, bianco, verde, il classico tè inglese, quello affumicato, ai frutti, alle spezie…?t__-variet__.jpg

Ma il non solo questo, ma molto molto di più! Il tè ha dei benefici nascosti, che pochi conoscono: contribuisce a contrastare malattie anche croniche, come le malattie cardiache o i tumori grazie ai flavonoidi, molti dei quali hanno funzione antiossidante, capaci di raccogliere e disattivare i radicali liberi potenzialmente dannosi!…ad esempio 1 tazza di tè verde fornisce circa 200 mg di flavonoidi, e l’assunzione di 3 tazze di tè al giorno per 2 settimane fa aumentare di circa il 25% la concentrazione di flavonoidi nel sangue e le loro proprietà antiossidanti!…mica male!

Lo immaginavate? …La semplicità con cui beviamo una tazza di tè rende difficile immaginare che in ogni singolo sorso ci siano sostanze capaci di fortificare le nostre difese immunitarie!

Io ammetto di non avere una vera e propria preferenza, forse al primo posto metterei il tè turco, dal sapore e dal profumo intensi! Ma la cosa per me fondamentale e che NON sia zuccherato, per poter godere a pieno dei suoi aromi, anche se questo non modificherebbe le sue proprietà benefiche!

…quindi mai dire “No grazie” ad una tazza di tè! 😉

Viaggiare in cucina è una cosa che adoro!

url.jpg

Dal Sudafrica questo piatto viene usato come contorno.

Non siamo abituati al riso dolce come contorno, ma ha un sapore piacevole ed è perfetto per accompagnare pietanze saporite.

  • 2 tazze di riso
  • 1 cucchiaio di uva sultanina
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 2 stecche di cannella

Mettete l’uva sultanina in ammollo in acqua calda.

Mettete tutti gli ingredienti in una pentola con circa 700 ml di acqua e lasciate cuocere per circa 15 minuti dal momento in cui l’acqua comincia a bollire.

121338911.jpg

A me piace molto provare ricette di tutto il mondo, scoprire sapori nuovi e accostamenti originali!

E a voi?

Ebook o profumo di carta?

contaminazioni e senza privazioni, con molte ricette Vegan friendly! Potete trovare i miei libri in tutte le librerie!

Ma i miei libri non sono solo in versione cartacea, tradizionale, sono anche in versione Ebook.

Ad esempio su Amazon “Il grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte”

e “99 dolci senza latte” potete trovarli in entrambe i formati. 🙂

…voi quale formato preferite?

In cucina insieme!

Finalmente la televisione americana manda in onda uno spot con un messaggio di buona alimentazione!

Dopo tonnellate di maccheroni al formaggio, pizze e fast food uno spot carino ed intelligente per promuovere la cucina sana e fresca, riso con verdure…niente pizza congelata, ma cucinare tutti insieme e godersi un’ottima cena preparata con le proprie mani!

Una cena così non ha eguali, aiuta i piccoli a crescere con sani principi alimentari ed è un ottimo modo per trascorrere insieme del tempo, divertendosi e gustandosi alla fine un piatto che avrà sempre un ingrediente segreto…! 😉

Cucinate mai con i vostri figli, mariti, fidanzati o amici?

Io sì! 🙂

Colore, profumo e sapore!

spesa-colore.jpg

In realtà esistono moltissime varietà di carote, che si differenziano in primis per il colore: rossa, gialla, bianca, nera e arancione, ma ovviamente la più conosciuta e diffusa è quella arancione!

Le carote sono alimenti poco calorici e quasi senza grassi, ricche di fibre, alfacarotene e betacarotene, ma anche sali minerali quali potassio, ferro, calcio, fosforo, sodio, rame e magnesio, vitamina C, D, E,  B2 e B6, inoltre hanno un ruolo fondamentale nell’equilibrio e nella protezione dello stomaco: rinforzano e impermeabilizzano le pareti dello stomaco difendendolo dai microorganismi nocivi e favorendo la digestione.

Riequilibrano l’intestino, tonificano il fegato e i reni stimolando la diuresi, e rigenerano le cellule e la riparazione dei tessuti, sono dei grossi contenitori di antiossidanti e di antiinfiammatori e per questo motivo riescono a proteggere il cuore e il sistema cardiocircolatori a prevenire l’arteriosclerosi e l’invecchiamento, hanno inoltre proprietà utili per prevenire le infezioni dell’apparato respiratorio e per proteggerci dall’inquinamento!

Se siete persone che passano molto tempo davanti alla televisione, al computer o in mezzo allo smog e all’inquinamento, specialmente se siete fumatori, consumate carote perché il vostro corpo potrebbe necessitare di vitamina A (bruciata dalle cattive abitudini!) e carotenoidi.

Quindi questa sera per cena vi consiglio una bella zuppa di carote!

Facile da preparare, colorata e profumatissima grazie agli agrumi e allo zenzero!

  • 600 g di carote
  • 1 porro
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipolla
  • 2 arance
  • 1 lime
  • zenzero in polvere
  • olio extravergine d’oliva
  • miso

Preparate il brodo con il gambo di sedano, 1 carota, la cipolla e 1 cucchiaino di miso.

Nel frattempo tagliate le carote e il porro a rondelle, e tagliate la scorza di arancia e di lime a striscioline sottili.

vellutata-di-carote-586x596.jpg

Mettete un filo di olio in una pentola, fateci rosolare le carote e il porro per qualche minuto quindi aggiungete anche le striscioline di arancia e lime (tenendone da parte qualcuna per decorare il piatto), e un cucchiaino di zenzero, infine aggiungete un po’ di brodo vegetale, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per 20 minuti.

Frullate il tutto allungandolo un pochino se non dovesse avere la consistenza di una crema, quindi rimettete sul fuoco e aggiungete il succo delle due arance.

Servite con un filo di olio a crudo e le striscioline di agrumi messe da parte.

Se doveste trovare le carote di altro colore sbizzarritevi a variare! 😉

Visto che anche l’occhio vuole la sua parte io spero di trovare presto quella viola…la zuppa viola mi ispira e a voi?