Un po’ di internazionalità al mio Natale non manca mai!

Un dolcetto tipico turco, in onore delle origini di mio marito…buonissimo, che potrete trovare anche nel mio libro “99 dolci senza latte”!

BAKLAVA:

  • 1 confezione di pasta phyllo

  • 500 g di frutta secca mista

  • 200 g di burro vegetale o margarina vegetale

  • 200 g acqua

  • 100 g di zucchero

  • 2 cucchiaini di miele

  • 1 limone

La pasta phyllo la potete preparare anche voi, è semplice, ma se non avete tempo usate quella confezionata…rimarrà un segreto tra di noi! 😉

Tritare la frutta secca, in un pentolino sciogliete a fuoco basso il burro vegetale, spennellate una teglia con il burro vegetale e adagiarvi il primo foglio, spennellare abbondantemente con il burro vegetale e ripetere l’operazione con altri 3 fogli, coprire con metà della frutta secca tritata e coprire con altri 3 strati di pasta phyllo anch’essi ben imburrati, versare la seconda metà di frutta secca e ultimare con i restanti 3 fogli di pasta sempre imburrata.

dolce baklava

dolce baklava

Tagliate il dolce a rombi o quadrati e infornate a 160° per 30 minuti poi a 200° per 10 minuti.

Preparare uno sciroppo con l’acqua, lo zucchero, il miele e qualche goccia di limone, fatelo addensare sul fuoco per pochi minuti e lasciatelo raffreddare.

Sfornate il dolce e bagnatelo con lo sciroppo, quindi fatelo riposare 2 ore prima di servire.

Annunci

Verde, verdissima e buonissima!

Una zuppa di piselli, delicata e salutare per pranzo!

zuppa piselli

zuppa piselli

  • 500 g di piselli
  • 1 cipolla
  • 2 spicchi di aglio
  • 8 foglie di menta
  • 350 ml di brodo vegetale
  • 350 ml di latte di cocco
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Preparate il brodo vegetale.
Tagliate la cipolla a fettine sottili e fatela stufare 2 minuti in pentola con gli spicchi di aglio spellati e tritati, un filo di olio e una presa di sale.
Unite i piselli e aggiungete il brodo, le foglie di menta, il latte di cocco e lasciate sobbollire per 30 minuti.

Passate il tutto in un passaverdure, quindi frullate il tutto fino ad ottenere una crema vellutata, quindi servite.

Croccanti ai semi!

Un po’ di croccantezza sulla nostra tavola:

CROCCANTI AI SEMI:

  • 150 g di farina integrale

  • 50 g di farina di grano saraceno

  • 50 di olio di oliva extravergine d’oliva

  • 1 cucchiaino di zafferano

  • 70 ml di acqua

  • sale

  • semi di girasole

  • semi di sesamo
  • semi di zucca
  • semi di lino

Unite tutti gli ingredienti con una presa di sale, una manciata di semi di girasole, di sesamo, di lino e di zucca, fino ad ottenere un impasto omogeneo e fate riposare l’impasto per 1 ora.

Stendete la pasta ad uno spessore di 1/2 cm, tagliatela a strisce e disponetela su una placca rivestita con carta da forno; mettete in un bicchiere un po’ di olio extravergine d’oliva e una presa di sale, sbattete energicamente e spennellate i crostini, quindi infornate a 190° fino a quando saranno belli dorati e croccanti.

Semi oleosi

Semi oleosi

Tagliatelle zucca e castagne! Che accoppiata vincente!

Adoro la zucca! Questa ricetta la rende ancora più buona!

TAGLIATELLE ZUCCA E CASTAGNE:

  • 200 g farina di semola

  • 50 g di farina di castagne

  • 300 g di zucca

  • 100 g di castagne
  • chiodi di garofano
  • paprika dolce
  • sale
  • olio extravergine d’oliva

Lessate le castagne in abbondante acqua salata con qualche chiodo di garofano, una volta cotte tagliatele a dadini (lasciandone qualcuna intera come guarnizione del piatto).

Cuocete metà della zucca nel forno avvolta nella carta stagnola fino a quando sarà bella morbida, quindi frullatela.

L’altra metà della zucca tagliatela a dadini piccoli e cuocetela nel forno con una spolverata di paprika dolce, sale e olio.

Nel frattempo unite le farine, una presa di sale e la zucca frullata, eventualmente un po’ di acqua se fosse necessario, e impastate fino ad ottenere una pasta liscia e malleabile, quindi avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e fatelo riposare per 30 minuti.

Stendete l’impasto e realizzate le tagliatelle.

castagne zucca

castagne e zucca

Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolatele al dente e fatele saltare in padella con un filo d’olio, la zucca e le castagne a dadini.

Tortelli natalizi

Stelle di pasta per un primo in perfetto stile natalizio!

per la pasta:

  • 200 g di farina 0

  • olio extravergine d’oliva

per il ripieno:

  • 150 g di asparagi
  • 25 g di noci
  • 25 g di pinoli
  • 25 g di semi di girasole
  • salvia
  • alloro
  • olio extravergine d’oliva
  • salsa di soia

Mettete la farina in una terrina, unite un filo d’olio e  poco per volta acqua sufficiente ad ottenere un impasto liscio ed elastico.

Tritate grossolanamente le noci.

Cuocete qualche minuto gli asparagi al vapore, quindi tagliateli a pezzetti e fateli saltare in padella per qualche minuto con  le noci, i semi di girasole e i pinoli, un filo d’olio, la salsa di soia e qualche foglia di salvia; quindi frullate il tutto.

Stendete la pasta e create i vostri tortelli a forma di stella utilizzando uno stampino, bagnate i bordi con un po’ d’acqua, versateci un pochino di ripieno e chiudete con un altro pezzo di pasta a forma di stella.

natale - tortelli di pasta

tortelli di pasta natalizi

Fateli cuocere in abbondante acqua salata.

Nel frattempo scaldate un po’ di olio e fateci rosolare qualche foglia di salvia e di alloro, una manciata di pinoli e semi di girasole; una volta scolati i tortelli di stelle fateli saltare nell’olio qualche minuto e servite.

Albero di Natale anche in tavola!

L’8 dicembre…avete fatto il vostro albero di Natale?…questo è un piccolo albero di Natale adatto alla vostra tavola!

Natale tavola

Natale a tavola

TORTA SALATA ALBERO DI NATALE:
  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • cataglogna
  • bietola
  • 1 vasetto di yogurt di soia
  • 1/2 spicchio di aglio
  • lievito alimentare
  • sale
  • curry
  • olio extravergine d’oliva
  • pistacchi salati

Sbollentate le verdure in acqua calda salata per qualche minuto, quindi tagliatele a pezzettini.

Tritate l’aglio finemente; mettete le verdure in una padella insieme all’aglio, ad una presa di sale e una spolverata di curry e ultimate la cottura con un filo d’olio, quindi aggiungete una spolverata di lievito alimentare, 1/2 vasetto di  yogurt di soia e i pistacchi.

Stendete i rotoli di sfoglia tagliandogli a forma di albero di natale, su uno di essi stendeteci il composto di verdure e coprite con l’altra sfoglia avendo cura di chiudere bene le sfoglie tra loro, quindi tagliate i lati dell’albero a striscioline e arrotolatele per formare i rami dell’albero.

Decorate con i pezzi di sfoglia avanzati, spolverate con altro lievito alimentare e qualche pistacchio come pallina di natale, spennellate con lo yogurt rimasto e infornate per 20/30 minuti (fino a quando sarà dorato). 

Un risotto nero che vi stupirà!

Il risotto italiano è famoso in tutto il mondo, ma diciamolo pure, in tanti cercano di imitarlo, ma in pochi ci riescono! 😉 Questa ricetta natalizia vi stupirà!

RISOTTO NERO AL MELOGRANO:

  • 300 g riso venereth.jpeg
  • 1 bicchiere di prosecco
  • 2 melagrane
  • 1 scalogno
  • brodo vegetale
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • zafferano
  • maizena

Preparate una pentola di brodo vegetale con zafferano.

Nel frattempo sgranate le melagrane e spremetele per ottenerne il succo, tenendone da parte qualche manciata per guarnire i piatti.

Tritate finemente lo scalogno e cuocetelo in pentola con un po’ di acqua, una volta cotto aggiungete il riso e il prosecco continuando a mescolare fino a quando il prosecco sarà evaporato; cuocete il riso aggiungendo poco brodo e zafferano per volta, quando sarà quasi pronto aggiungete metà del succo di melograne e terminate la cottura aggiustando di sale, quindi spegnete il fuoco, aggiungete un filo d’olio e lasciate riposare qualche minuto con il coperchio.

Impiattate mettendo il riso in coppapasta, realizzando dei cilindri di riso.

Trasferite il succo di melograno rimasto in un pentolino, una volta caldo toglietelo dal fuoco e aggiungete una spolverata di maizena, mescolando velocemente fatelo addensare, quindi aggiungete i grani messi precedentemente da parte e decorate il risotto.