Ristoranti provati per voi!

Non dimenticatevi di guardare sul mio sito i posti dove andare a mangiare, sono posti dove ho mangiato personalmente e dove potrete mangiare cose buonissime in tutta sicurezza!

DOVE MANGIARE: PROVATI PER VOI!

E se ci mangerete fatemi sapere la vostra opinione, o fatemi sapere se ci sono posti che vorreste condividere sul sito, o consigliarmi!

18f1a5694df802e8020fdf4a13951bdf_27112011142713.jpg

Annunci

Che sito ragazzi!

Un sito nel quale trovare informazioni, ricette, curiosità, eventi, libri, film, e tanto altro che può aiutare chi soffre di una allergia o intolleranza al lattosio e alle proteine del latte, ai celiaci, ai vegani e alle persone che semplicemente amano il proprio corpo e vogliono mantenersi in salute mangiando sano!

Vi aspetto!

Mi trovate tra gli scaffali!

Se cercate tra gli scaffali di tutte le librerie (tradizionali o online) nella sezione cucina, alimentazione, allergie/intolleranze, spesso anche sotto diete potrete trovare i miei libri:

  • “Il Grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte”
  • “99 dolci senza latte”

Ed. L’Età dell’Acquario

…poi fatemi sapere qui, sulla mia pagina Facebook: senza latte-manuale di cucina alternativa o su Twitter: @senzalatteOrg cosa ne pensate e soprattutto se avete provato a preparare alcune delle mie ricette!…ci tengo, vi spetto!281252_132086740283020_329627396_n

L’avocado è un amico per la nostra pelle: cuciniamolo!

La pelle viene esposta continuamente e in ogni stagione ad agenti che possono rovinarla, l’avocado è un amico della nostra pelle, è un potentissimo antiossidante che tiene lontano le rughe e che, grazie al suo contenuto di potassio, aiuta anche le gambe ad essere più leggere.

Non sapete come usarlo in cucina? Ecco alcune semplicissime ricette!

Potete usarlo al posto del burro, perché ricco di grassi insaturi, quindi buoni, e darà un sapore speciale ai vostri piatti!

Tartare
Frullate l’avocado e uniteci dei cubetti di pomodoro fresco, olio extravergine d’oliva e lime: otterrete una salsa perfetta da servire con tartare di carne o pesce.

avocado fritto

avocado fritto

Avocado fritto
Tagliate l’avocado a fettine come se fossero patatine: impanatele nel pan grattato e fatele friggere finché saranno dorate.

Gnocchetti sardi da veri chef!

Per una cena da grandi chef questa sera prepariamo gnocchetti sardi in salsa di tofu affumicato e di ortica allo zenzero:

gnocchetti sardi in salsa di tofu

gnocchetti sardi in salsa di tofu

  • 320 gr di gnocchetti sardi
  • 200 gr di ortica
  • 150 gr di tofu affumicato
  • 20 gr di pinoli
  • 1 cucchiaio di farina di riso
  • 400 ml di latte di soia
  • 100 ml di panna di soia
  • zenzero fresco
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
In una pentola lessate l’ortica in acqua per 5 minuti, scolatela e strizzatela delicatamente, quindi frullatela con un cucchiaino di  zenzero fresco grattugiato, un pizzico di sale e la panna vegetale.
Tagliate a dadini il tofu affumicato, metettelo a rosolare dolcemente in una padella con un filo d’olio per 5-10 minuti fino a quando diventerà dorato e croccante; toglietelo dalla padella lasciando l’olio.
Nella stessa padella mettete la farina di riso e mescolatela all’olio rimasto, poi incorporate il latte di soia e proseguite fino a ottenere una besciamella morbida, quindi aggiungete il tofu rosolato.
Lessate gli gnocchetti sardi in abbondante acqua salata, scolateli e conditeli con la salsa al tofu e un cucchiaio di acqua di cottura.
Serviteli e guarnite con la crema di ortica e i pinoli.

Gluten free: polpette di sorgo bianco.

Il sorgo è ricco di fibre e soprattutto privo di glutine, è altamente digeribile, ricco di sali minerali come ferro, calcio, potassio e vitamine. Contiene inoltre antiossidanti naturali e fitocomposti quali acidi fenolici, fitosteroli e flavonoidi.

Polpette di sorgo bianco

polpette sorgo

polpette di sorgo bianco

  • 200 gr di sorgo bianco decorticato
  • 1 patata
  • 1 bietola a costa gialla
  • 1 bietola a costa rossa
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extra vergine di oliva
  • sale
  • pepe
  • spezie a piacere (origano, timo, basilico e prezzemolo)

Lessate la patata in abbondante acqua salata.

Lavate accuratamente il sorgo e lasciatelo in ammollo per circa 2 ore, quindi scolatelo e sciacquatelo nuovamente.

Portate a bollore abbondante acqua salata, versateci le bietole e cuocetele per 2/3 minuti, scolatele senza gettare l’acqua, quindi salate leggermente l’acqua e cuocete il sorgo per circa 30 minuti.

Tagliate le bietole a pezzi e saltatele in padella con lo spicchio d’aglio e un filo d’olio per qualche minuto, salate e pepate, quindi eliminate l’aglio e tritate finemente le verdure.

Una volta cotto scolate il sorgo e versatelo in una terrina con le bietole precedentemente tritate e una patata lessa schiacciata, aggiungete le spezie e regolate di sale e pepe, amalgamando bene il composto (se risultasse troppo morbido lasciatelo riposare in frigorifero per 1 ora).

Prelevate un po’ di composto con un cucchiaio, con le mani leggermente inumidite formate delle palline e fatele rotolare nella farina di ceci, fatele saltare in padella con un filo d’olio fino a quando saranno dorate, oppure cuocetele in forno a 180° per circa 15 minuti.

Mangiamo “bene” o “male”?

Se è importante mangiare sano è anche importante mangiare IN MODO sano, ovvero?

Per assimilare bene i nutrimenti di ciò che stiamo mangiando, aiutando la nostra digestione in questo processo dovremmo masticare molto il cibo, fino a 20-30 volte!

Non avere fretta di finire di mangiare, ma godersi il pasto, magari facendo anche delle brevi pause, o facendo dei bocconi più piccoli.

fare piccoli bocconi

fare piccoli bocconi

…magari imparate a mangiare con le bacchette cinesi…sono un’ottimo metodo per mangiare poco per volta ed evitare di mangiare troppa aria!

Alzatevi dal tavolo con ancora un pochino di fame, perché il nostro stomaco ci mette un pochino di tempo prima di farci sentire che siamo veramente pieni, questo ci permetterà di non esagerare e poi sentirci “piani come palloni”! 😉