Non sapete dove mangiare? Ve lo dico io!

Non dimenticatevi di guardare sul mio sito i posti dove andare a mangiare, sono posti dove ho mangiato personalmente e dove potrete mangiare cose buonissime in tutta sicurezza!

DOVE MANGIARE: PROVATI PER VOI!

E se ci mangerete fatemi sapere la vostra opinione, o fatemi sapere se ci sono posti che vorreste condividere sul sito, o consigliarmi!

18f1a5694df802e8020fdf4a13951bdf_27112011142713.jpg

Risotto= Italia…ma questo è speciale!

Il risotto italiano è famoso in tutto il mondo, ma diciamolo pure, in tanti cercano di imitarlo, ma in pochi ci riescono! 😉 Questa ricetta vi stupirà!

riso

riso venere

RISOTTO NERO AL MELOGRANO:

  • 300 g riso venere
  • 1 bicchiere di prosecco
  • 2 melagrane
  • 1 scalogno
  • brodo vegetale
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • zafferano
  • maizena

Preparate una pentola di brodo vegetale con zafferano.

Nel frattempo sgranate le melagrane e spremetele per ottenerne il succo, tenendone da parte qualche manciata per guarnire i piatti.

Tritate finemente lo scalogno e cuocetelo in pentola con un po’ di acqua, una volta cotto aggiungete il riso e il prosecco continuando a mescolare fino a quando il prosecco sarà evaporato; cuocete il riso aggiungendo poco brodo e zafferano per volta, quando sarà quasi pronto aggiungete metà del succo di melograne e terminate la cottura aggiustando di sale, quindi spegnete il fuoco, aggiungete un filo d’olio e lasciate riposare qualche minuto con il coperchio.

Impiattate mettendo il riso in coppapasta, realizzando dei cilindri di riso.

Trasferite il succo di melograno rimasto in un pentolino, una volta caldo toglietelo dal fuoco e aggiungete una spolverata di maizena, mescolando velocemente fatelo addensare, quindi aggiungete i grani messi precedentemente da parte e decorate il risotto.

Un regalo per tutti coloro a cui volete bene!

Ancora indecisi sul regalo di Natale? cercate tra gli scaffali di tutte le librerie (tradizionali o online) nella sezione cucina, alimentazione, allergie/intolleranze, spesso anche sotto diete e potrete trovare i miei libri: un regalo perfetto per tutti coloro a cui volete bene!

  • “Il Grande libro delle ricette senza lattosio e proteine del latte”
  • “99 dolci senza latte”

Ed. L’Età dell’Acquario

…poi fatemi sapere qui, sulla mia pagina Facebook: senza latte-manuale di cucina alternativa o su Twitter: @senzalatteOrg cosa ne pensate e soprattutto se avete provato a preparare alcune delle mie ricette!…ci tengo, vi spetto!281252_132086740283020_329627396_n

Zuppa invernale con grano saraceno

150 gr di grano saraceno
300 gr di zucca bollita
6 foglie di cavolo nero
1 carota
1 cipolla

tamari
Rosmarino
2 litri di acqua

zuppa invernale di grano saraceno

zuppa invernale di grano saraceno

Sciacquate il grano saraceno sotto l’acqua corrente e mettetelo in una pentola con l’acqua e tutte le verdure tagliate a dadoni.

Da quando bollirà cuocete per 15 minuti.

Se si dovesse addensare troppo aggiungete un pochino di acqua; aggiungete una spruzzata di tamari e servite con pane tostato.

Un pane unico!

Per rendere il pane ancora più gustoso, in pieno spirito invernale, aggiungete la frutta secca e il pane avrà tutto un altro sapore!

250 gr di farina 0
100 gr di farina integrale
40 di zucchero
5 gr di sale
100 gr di latte di soia
50 gr di nocciole
50 gr di noci
50 gr di pistacchi
1 cubetto di lievito di birra
1 cucchiaino di zucchero
1/2 bicchiere di acqua tiepida

pane alla frutta secca

pane alla frutta secca

Sciogliete il lievito nell’acqua tiepida con il cucchiaino di zucchero; mescolate insieme tutti gli ingredienti secchi e sciogliete il burro di soia a bagnomaria.
Mescolate il lievito a tutti gli altri ingredienti e alla frutta secca impastando per qualche minuto.
Fate lievitare un’ora in un luogo caldo, fino a quando avrà raddoppiato il suo volume.
Ungete uno stampo da plumcake e infarinatelo, quindi trasferiteci l’impasto e lasciate lievitare per altri 30 minuti.

Infornate a 170° per 40 minuti.

Un antipasto che non può mancare per le feste!

L’insalata russa è un antipasto che per le feste non può proprio mancare, ma se è vegan è più buona e più leggera! Provare per credere!

Per la maionese vegan:

400 gr di olio di riso
200 gr di latte di soia
Sale
Pepe
Succo di mezzo limone
Se si vuole un cucchiaino di senape

Per l’insalata russa:

2 patate

4 carote

100 gr di piselli

2 gambi di sedano

Lessate le patate, le carote i piselli ed il sedano, tagliateli a cubetti e lasciateli raffreddare completamente.

Frullate tutti gli ingredienti con un frullatore ad immersione fino ad ottenere una maionese cremosa, quindi delicatamente aggiungete le verdure tagliate a dadini.

Servite con crostini croccanti.

Albero farcito a tavola!

Un alberello anche a tavola è sempre una buona idea!

TORTA SALATA ALBERO DI NATALE:
  • 2 rotoli di pasta sfoglia
  • cataglogna
  • bietola
  • 1 vasetto di yogurt di soia
  • 1/2 spicchio di aglio
  • lievito alimentare
  • sale
  • curry
  • olio extravergine d’oliva
  • pistacchi salati

Sbollentate le verdure in acqua calda salata per qualche minuto, quindi tagliatele a pezzettini.

Tritate l’aglio finemente; mettete le verdure in una padella insieme all’aglio, ad una presa di sale e una spolverata di curry e ultimate la cottura con un filo d’olio, quindi aggiungete una spolverata di lievito alimentare, 1/2 vasetto di  yogurt di soia e i pistacchi.

Stendete i rotoli di sfoglia tagliandogli a forma di albero di natale, su uno di essi stendeteci il composto di verdure e coprite con l’altra sfoglia avendo cura di chiudere bene le sfoglie tra loro, quindi tagliate i lati dell’albero a striscioline e arrotolatele per formare i rami dell’albero.

albero farcito

albero farcito

Decorate con i pezzi di sfoglia avanzati, spolverate con altro lievito alimentare e qualche pistacchio come pallina di natale, spennellate con lo yogurt rimasto e infornate per 20/30 minuti (fino a quando sarà dorato).